AUTORIZZATO ALL’ESERCIZIO IL FONDO PREVIDENZIALE DEL TERZIARIO

26/10/2001

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

26 ottobre 2001

AUTORIZZATO ALL’ESERCIZIO IL FONDO PREVIDENZIALE DEL TERZIARIO

Fon.Te., il fondo di previdenza integrativa del settore Terziario, è stato autorizzato dalla Commissione di Vigilanza all’esercizio dell’attività. Da ora Fon.Te. è nella pienezza delle sue funzioni e procederà dunque alla riscossione dei contributi.

Gli iscritti al fondo, costituito su mandato contrattuale da Filcams Fisascat Uiltucs e Confcommercio, sono attualmente 14mila. Possono iscriversi al fondo i lavoratori dipendenti di aziende del commercio, dei servizi e del turismo aderenti a Confcommercio.

Intanto è stato raggiunto da Filcams Fisascat Uiltucs con Confcommercio un accordo secondo il quale entro il 31 dicembre di quest’anno saranno versate in soluzione unica le quote dovute a Fon.Te. per gli ultimi sei mesi del 2001, mentre i contributi relativi al 1999, al 2000 e al primo semestre di quest’anno possono essere rateizzati. Questa soluzione si è resa necessaria in considerazione delle somme di considerevole entità che ogni lavoratore iscritto si troverà a dover versare, ora che il fondo inizia la sua attività di riscossione.

Si calcola che la massa amministrata nella prima fase di attività sarà di una trentina di miliardi di lire, 15 milioni e mezzo di euro.

La struttura operativa di Fon.Te. si basa su Monte dei Paschi di Siena come banca depositante e su Previnet del gruppo Generali come service amministrativo. A novembre sarà dato il via al bando per la ricerca dei gestori finanziari.

Per la fine del 2002 sono previste 50mila adesioni.