Autogrill: Uomini e negozi – il manifesto 17 Febbraio 2001


il manifesto 17 Febbraio 2001





Uomini e negozi

Autogrill è nel mondo il terzo operatore nella ristorazione commerciale. La data di nascita si può far coincidere con l’apertura a Milano del primo locale Motta e Alemagna, nel 1930. I primi ristoranti Pavesi, Motta e Alemagna in autostrada sono stati aperti nel ’55. Nel ’94 Autogrill viene privatizzata e la Famiglia Benetton diventa il maggior azionista con Edizione Holding e due anni dopo viene quotata in borsa. Con le ultime, importanti acquisizioni (Passaggio in Svizzera e, soprattutto, HmsHost negli Usa), Autogrill è presente in Europa occidentale, negli Stati Uniti, in Canada ed ha punti vendita in Australia e in Asia. Le location sono 900, i punti vendita 3.800 con decine di marchi acquisiti negli ultimi anni. I principali canali di vendita sono le autostrade, gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e i centri commerciali.
I dipendenti di Autogrill sono 39.580 nel mondo, di cui oltre 25 mila negli Usa. In Italia sono 4.768 a tempo pieno e indeterminato e 4.186 part time a tempo indeterminato. I contratti a termine sono 1.334 a part time e 68 a tempo pieno. I contratti interinali (lavoratori in affitto) attivati nel 2000 sono stati 538. Le vertenze sindacali più recenti, accompagnate da scioperi, riguardano l’acquisizione dei punti vendita nell’aeroporto di Bologna, l’uso delle telecamere utilizzate oltre che per la sicurezza, per il controllo dei lavoratori. E infine, le condizioni del lavoro notturno. Dev’essere rinnovato il contratto per i dipendenti italiani.