Autogrill – Ordine del Giorno approvato dal Coordinamento 19/12/2001

Ordine del giorno
del Coordinamento nazionale Autogrill
del 19 dicembre 2001

Il Coordinamento nazionale dei delegati e delle strutture territoriali di Filcams, Fisascat e UILTuCS di Autogrill riunito a Roma il 19 dicembre 2001, a seguito delle assemblee e dei coordinamenti svoltisi nelle passate settimane, tenuto conto del contesto in cui si è giunti al rinnovo del contratto e delle difficoltà emerse nel corso della trattativa di rinnovo per effetto delle posizioni strumentali inizialmente avanzate dall’azienda, valuta positivamente l’ipotesi d’accordo siglata il 20 novembre 2001.

Nella riunione sono ovviamente emersi i risultati positivi conseguiti sul piano dell’armonizzazione contrattuale; dell’integrazione del trattamento di malattia per le lunghe malattie, il ricovero ospedaliero e le convalescenze; della sperimentazione sul part-time verticale e delle altre norme sulla trasformazione temporanea da full-time e part-time e delle integrazioni apportate alle modalità, compiti e procedure della Commissione sicurezza.

Il Coordinamento valuta tali punti idonei a superare gli evidenti problemi che potranno derivare dalle modalità di pagamento del premio variabile rispetto alle assenze di malattia, che sebbene corrette a fronte delle iniziali posizioni aziendali continuano a lasciare dubbi che non potranno non rimanere punto di dibattito e confronto in futuro sulla base della loro concreta applicazione a partire dal premio in pagamento nella primavera del 2003.

Il Coordinamento sottolinea inoltre la necessità che si avvii fin dai prossimi mesi un confronto serrato con l’azienda sulle materie oggetto di contenzioso tra le parti sollevate a latere della trattativa di rinnovo (contratti a part-time, buste paga, budget identificativo, applicazione della normativa 626, ecc.).

Sui temi della sicurezza il Coordinamento rimarca l’urgenza che alle indicazioni di massima contenute nel nuovo contratto facciano seguito iniziative concrete ad ogni livello.

Il Coordinamento ribadisce infine che è necessario che l’azienda si attivi per fare sì che a livello locale, nei punti vendita, i responsabili aziendali assumano comportamenti e atteggiamenti coerenti con l’intesa sottoscritta, con particolare riferimento alle relazioni sindacali e al diritto al confronto preventivo su tutte le materie indicate negli accordi siglati dalle parti.

Approvato all’unanimità

Link Correlati
     Ipotesi Accordo 20/11/2001
     Verbale Accordo 20/11/2001
     Comunicato stampa