Autogrill – Integrativo

Roma, 5 maggio 2006

Oggetto: Integrativo AUTOGRILL

In vista della ripresa del negoziato in plenaria prevista per il giorno 15 maggio prossimo con inizio alle ore 11,30 presso l’Hotel HILTON di Fiumicino (fronte aeroporto), riteniamo utile fare il punto della situazione alla luce degli incontri avuti dalle Segreterie Nazionali con i rappresentanti dell’azienda in data 3 aprile e 2 maggio 2006.

Diritti d’informazione e Relazioni Sindacali

L’azienda è disponibile a rivedere e dettagliare meglio il testo a suo tempo presentato su questo argomento, anche alla luce di quanto dovrebbe essere previsto in materia di part time.

Part Time

L’azienda si è dichiarata pronta alla ridefinizione di tutte le lettere di assunzione per i lavoratori part time sulla base di un’indicazione puntuale e rigida della distribuzione dell’orario di lavoro su turni settimanali alternati. La turnazione verrà stabilità, nell’ambito del confronto realizzato a livello di unità produttiva su organici, turni, presidi e tipologie d’impiego, di norma su un numero di settimane compreso tra 2 e 4, e comunque non più di 5. Il turno su 2 settimane escluderà l’utilizzazione del part time di notte. Il turno notturno avrà comunque carattere di prestazione verticale (8 ore consecutive). Possibilità di sottoscrivere clausole elastiche e flessibili con atto separato. Preavviso per le modifiche di orario minimo di 48 ore. Revocabilità del patto di flessibilità a fronte di esigenze di studio, salute, altro lavoro, figli di età inferiore a 3 anni o 14 anni nel caso di genitore monoaffidatario.
Resta aperto il problema della maggiorazione connessa alla sottoscrizione delle clausole elastiche e flessibili. L’azienda respinge l’ipotesi di una forfetizzazione e propone una maggiorazione del 5% limitatamente alle sole ore fornite nell’ambito della flessibilità di orario in orario diverso da quello previsto nella lettera di assunzione, mentre afferma di voler riassorbire tale maggiorazione in quella prevista per il lavoro supplementare in caso di applicazione delle clausole elastiche.
Resta aperto il tema dell’incremento delle ore per part-time che ne fanno richiesta

Pausa

Riconoscimento a tutti i lavoratori part time e full time, di tutti i punti vendita, di 10 minuti giornalieri di pausa retribuita aggiuntivi rispetto quanto attualmente riconosciuto dal contratto integrativo aziendale, tale pausa assorbirebbe ogni vertenzialità in corso relativamente al tempo tuta.

Operatori pluriservizio

Impegno dell’azienda a non effettuare più assunzioni al VII livello. Tutte le assunzioni verranno svolte al VI livello con passaggio al V (per l’azienda dopo 24 mesi, noi abbiamo fissato il termine in 12 mesi). Riconoscimento a tutti i lavoratori pluriservizio di un trattamento economico aggiuntivo. Per l’azienda tale trattamento dovrebbe essere la generalizzazione di quanto già oggi previsto per i baristi di autobar (circa 9 euro mensili). Per noi il riferimento sono i 30,98 euro mensili previsti dall’integrativo Finifast. Garanzia di una turnazione reale e non discriminante sulle mansioni più onerose e connesse a maggior disagio.

Malattia
Acquisito il diritto alla conservazione del posto per i malati oncologici indipendentemente dalla durata dei periodi di comporto ed aspettativa previsti dal CCNL.
Abbiamo posto l’esigenza di prevedere il pagamento sempre e comunque del trattamento minimo durante i periodi di malattia già stabilito con il precedente contratto per le sole malattie di durata superiore a 30 giorni, in modo da ottenere che detti periodi abbiano valore ai fini dell’età contributiva, registrando una disponibilità da parte dell’azienda.
Abbiamo posto l’esigenza del superamento della penalizzazione sul premio variabile a fronte del superamento dei 7 giorni di malattia breve in un anno. L’azienda si è dichiarata disponibile a mitigare il meccanismo previsto dal vecchio integrativo, ma non ad eliminare totalmente la penalizzazione suddetta.

Salario
L’azienda non è disposta ad alcune forma di consolidamento. Disposta invece a rivalutare il montante di premio variabile di un 10% circa a regime rispetto agli attuali 1.033 euro. Disposta anche a mettere mano al parametro generale attualmente connesso al Margine Operativo Lordo al fine di renderne sostanzialmente garantita l’erogazione.

Su questi temi esprimiamo una valutazione parzialmente positiva e risultano comunque utili per il proseguo del negoziato.

Vi ricordiamo che dopo l’incontro in plenaria previsto per il giorno 15 maggio, sono già calendarizzati:

Coordinamento nazionale Autogrill per il 31 maggio 2006 presso la Fisascat Nazionale
(Via Livenza 7 – Roma) con inizio alle ore 11.00;

Trattativa con l’azienda a seguire nella giornata del 31 maggio e 1° giugno 2006;

Ulteriore tornata di trattativa prevista per il giorno 21 giugno 2006.

p.la FILCAMS/CGIL
p.la FISASCAT/CISL
p.la UILTUCS/UIL
(Guglielmi)
(Pirulli)
(Marroni)