Autogrill, esito incontro 29/04/2016

Roma, 4 maggio 2016

Testo unitario

In data 29 aprile si è tenuto l’incontro nazionale richiesto dalle Segreterie Nazionali per affrontare alcune problematiche relative all’applicazione del Contratto Integrativo Aziendale sottoscritto il 15 ottobre 2015.

In apertura abbiamo chiesto alla direzione aziendale di fornirci alcuni aggiornamenti rispetto ad andamento economico, concessioni in scadenza e relative gare di assegnazione.

Il 2015 ha registrato un trend migliore rispetto all’anno precedente seppur ancora lontano dai risultati del 2010; l’ebitda rileva un sensibile miglioramento, sono state effettuate 202 assunzioni/stabilizzazioni a tempo indeterminato e sono stati acquisiti due nuovi ristoranti: Ofanto e Alfaterno (Sa).

Sulle imminenti gare l’azienda ha mantenuto il solito riserbo dettato dai vincoli di riservatezza derivanti dall’essere quotata in borsa, ribadendo la propria volontà di continuare ad essere leader di mercato, e impegnandosi a fornirci comunque tempestive informazioni non appena ciò sarà possibile.

Abbiamo ribadito la nostra preoccupazione relativamente al mancato rinnovo del CCNL che contiene, tra l’altro, le norme che regolano la procedura dei cambi di gestione, rinnovando il nostro appello a "fare di più" per arrivare in tempi rapidi ad un positivo esito di questa travagliata trattativa.

Riguardo all’oggetto prioritario del confronto, di seguito riportiamo i punti affrontati e le risposte/disponibilità ottenute.

STERILIZZAZIONE PREMIO AZIENDALE E TERZO ELEMENTO SU TREDICESIMA 2015

Autogrill ha operato sulla tredicesima 2015 il completo azzeramento di premio aziendale e terzo elemento autostradale nonostante l’accordo integrativo fosse in vigore solo dal 1 luglio 2015, appellandosi al CCNL che, per questo istituto come per la quattordicesima, prevede di considerare la retribuzione in atto al momento dell’erogazione.

Tale operazione consentirà all’impresa alla scadenza dell’intervento di sterilizzazione (31 dicembre 2018) di erogare nel 2019 la quattordicesima piena.

Come OOSS abbiamo compreso la ratio dell’intervento ma abbiamo altresì esplicitato come i lavoratori si sarebbero attesi una decurtazione parziale ossia limitata ai 6 ratei effettivamente maturati (luglio – dicembre).

Ci siamo riservati una ulteriore verifica per comprendere oltre che la praticabilità di un correttivo anche l’effettiva bontà di una soluzione rispetto all’altra.

RECUPERO PRESENZA RIPOSO IN DEROGA (ACCORDO SIREA)

Per effetto di un vecchio accordo riguardante la sola rete commerciale, applicato a "soli" 643 lavoratori, il lavoro prestato nelle giornate di chiusura veniva maggiorato del 30%.

Con la sigla del contratto integrativo, Autogrill ha superato questa condizione di miglior favore sostenendo di averlo discusso in una delle fasi della trattativa. Aldilà dell’incomprensione fra le parti e del relativo deficit informativo che ne è seguito, abbiamo sottolineato la necessità di trovare soluzioni compensative per il personale coinvolto.

Abbiamo pertanto proposto di ritenere sospesa fino al 31 dicembre 2018 la condizione unilateralmente soppressa dalla impresa e nel frattempo di promuovere l’attivazione di confronti territoriali per ricercare adeguate compensazioni. Qualora a quella data i tavoli decentrati non avessero prodotto risultati, la partita verrebbe di nuovo affrontata a livello nazionale.

L’azienda si è resa disponibile ad esplorare questa ipotesi di lavoro.

INTERPRETAZIONE ARTICOLO 9 CIA (RIPOSO SETTIMANALE)

Abbiamo condiviso di fornire una interpretazione autentica della norma che superi il concetto di " settimane di lavoro" sostituendolo con quello di "domeniche di lavoro". Ogni 5 domeniche effettivamente lavorate il lavoratore dovrà pertanto godere di una domenica di riposo. Le assenze interromperanno il conteggio ma non lo azzereranno.

PREMIO AZIENDALE

Autogrill sta applicando il premio aziendale sulla presenza (così come era previsto già dall’accordo del 1988). Il premio pertanto non viene erogato, tra l’altro, quando il lavoratore fruisce di Rol o di permessi legge 104. Tale modalità di pagamento dovrà cessare (assieme alla sterilizzazione) al 31 dicembre 2018.

Abbiamo chiesto di chiarire meglio questo aspetto di modo da fugare eventuali dubbi interpretativi che potrebbero insorgere, esplicitando per iscritto che alla data sopraindicata il premio tornerà ad essere pagato senza il vincolo dell’effettiva presenza.

Abbiamo anche sottolineato come i permessi legge 104 debbano essere considerati presenza, anche perché la legge fu emanata successivamente alla disciplina concordata nell’88.

Essendo una prassi non condivisa con noi quella dell’impresa di programmare annualmente i Rol assieme alle ferie, abbiamo rimarcato come tale comportamento sia non in linea con la natura dell’istituto e le previsioni del contratto nazionale: pertanto abbiamo richiesto di gestire correttamente la fruizione del Rol e comunque, qualora si persista nella programmazione, di non operare la trattenuta del premio.

Anche su questo fronte Autogrill si è resa disponibile a trovare una soluzione, riservandosi un supplemento di riflessione a partire dal tema dei congedi ex lege 104/92.

Alla fine di questa approfondita analisi si è concordato di stilare prossimamente un verbale a latere che raccolga quanto discusso e le mediazioni raggiunte.

Autogrill ha anche accolto il nostro invito ad attivare le commissioni contrattualmente previste, ivi compresa quella sui livelli e le mansioni alla luce anche dei cambiamenti in atto sulla rete autostradale ( Bistrot Arda e Partnership con Eataly a Secchia Ovest), nonché ad affrontare la annosa questione della carenza degli RLS, esplorando compiutamente la possibilità di definire eventuali bacini o aree omogenee di competenza e intervento.

In chiusura di questa intensa giornata di confronto, l’azienda ha comunicato che le problematiche relative all’erroneo pagamento degli infortuni risultano essere in via di soluzione e che verranno consegnate entro il 2017 le nuove divise.

Sarà anche implementato a breve il progetto europeo "open line" che consiste nella possibilità offerta a tutti i dipendenti di segnalare comportamenti virtuosi o negativi compiuti dai colleghi, ricorrendo ad un comitato etico che avrà il compito di verificare quanto comunicato/denunciato, e in presenza di violazioni, attivare sanzioni.

Su questo tema specifico Filcams-Fisascat-Uiltucs nazionali hanno espresso ampie perplessità invitando al rispetto delle normative vigenti nel nostro paese che regolano non solo gli aspetti legati al lavoro ma anche la tutela della privacy.

Il prossimo incontro si terrà il 6 luglio 2016 a Roma.

In quella occasione, oltre a concludere l’analisi dei punti problematici del CIA con l’auspicabile sottoscrizione di un apposito verbale, si affronterà l’ erogazione della prima tranche quadrimestrale del nuovo premio di risultato 2016.

Per quanto riguarda il 2015 invece, l’erogazione avverrà come di consueto nel mese di maggio; Autogrill invierà preventivamente i dati alle Segreterie Nazionali, che, sempre su questo aspetto, hanno offerto la propria disponibilità a che, sulla scorta di quanto previsto dalla recente normativa in materia, tutti gli importi "variabili" possano usufruire di un regime fiscale agevolato (detassazione).

p. La Segreteria Filcams Cgil Nazionale
Cristian Sesena