Gruppo Autogrill, esito incontro 13/03/2018

Roma, 14 marzo 2018

    TESTO UNITARIO

    In data 13 marzo 2018 si è tenuto un incontro con Autogrill in cui sono stati affrontati importanti temi riguardanti lo sviluppo e il futuro della impresa. In apertura, la direzione aziendale ha annunciato come importanti investimenti volti a implementare nuove strategie commerciali, introdurre nuovi format, estendere e ristrutturare la rete vendita, siano previsti anche per quest’anno; l’azienda ha così anche voluto smentire ulteriormente le voci di una imminente vendita.

    Le assunzioni dal 2015 ad oggi sono state 666; la volontà della impresa è quella di continuare a creare occupazione anche se il costo del lavoro resta il più alto del settore. Su questo ultimo punto è stata avanzata la proposta alle OO. SS. di condividere un piano di prepensionamenti volontari per le lavoratrici e i lavoratori che al 31 ottobre di quest’anno siano a tre anni dalla maturazione del requisito di pensione. Secondo una prima analisi, i potenziali candidati alla uscita potrebbero essere 435 sulla rete vendita Autogrill, 53 per Nuova Sidap, 12 per le funzioni di sede e staff.

    Come OO. SS. Nazionali abbiamo chiarito come questo piano dovesse rientrare in un ragionamento complessivo più largo che includesse risposte a diverse esigenze di tutta la platea occupazionale del "gruppo autogrill". Abbiamo pertanto chiesto di prevedere non solo nuove assunzioni, nella logica del "patto intergenerazionale" offerto dalla impresa, ma anche aumento del monte ore dei part time dei pdv che avevano subito tagli nella fase di crisi, nonché il rispetto di quanto previsto dal CIA su diritto di precedenza e stabilizzazione dei tempi determinati. Inoltre abbiamo richiesto di avere maggiore visibilità rispetto al futuro del contratto integrativo aziendale in scadenza a fine anno e ribadito la urgenza di dotare anche Nuova Sidap Srl di un secondo livello di contrattazione integrativa.

    Al termine di un confronto articolato, nella tarda serata abbiamo perfezionato una intesa complessiva che, in sintesi, prevede:

      1.la proroga del contratto integrativo aziendale al 31 dicembre 2020. Tale proroga determinerà il superamento dal 1 gennaio 2019 della sterilizzazione del premio di produzione su tredicesima, quattordicesima, TFR e la maturazione piena dello stesso per quei lavoratori che nel 2015, dopo la firma del Cia, ne avevano subito il temporaneo congelamento. Inoltre lo stesso non verrà più corrisposto secondo il criterio della effettiva presenza. Il Terzo Elemento Autostradale continuerà invece ad essere sterilizzato e congelato fino al 31 dicembre 2020, quando verrà ripristinato alle condizioni in essere al 30 giugno 2015 Ai lavoratori che in concomitanza con la sigla del CIA avevano perduto la cosiddetta "maggiorazione per il riposo in deroga" verrà erogata la cifra di 150 euro in welfare in due tranche. La shopping bag "natalizia" per il valore di 100 euro viene riconfermata anche per gli anni 2019 e 2020;

        2.L’impegno da parte aziendale ad avviare, a partire da settembre 2018, la trattativa per la definizione di un nuovo accordo integrativo per i 1127 dipendenti di Nuova Sidap Srl;

          3.La condivisione di un piano di accesso alla "iso pensione" per massimo 500 addetti che entro il 15 giugno potranno manifestare la propria volontaria adesione; verranno attivati nuovi rapporti di lavoro prioritariamente con il contratto di apprendistato professionalizzante nella misura del 60% del totale complessivo delle uscite; a questi lavoratori verrà applicata una percentuale di conferma del 90%. Il piano sarà costantemente monitorato a livello decentrato dove le rappresentanze sindacali si confronteranno con la direzione aziendale in merito alla corretta taratura degli organici di punto vendita. In questo ambito verranno valutati anche eventuali consolidamenti di orario per il personale part time.

            A seguito della "societarizzazione" avvenuta al 1 gennaio 2018, è stato necessario sottoscrivere 5 accordi per il "piano", 4 accordi per la proroga del CIA e inoltre una dichiarazione riguardante l’impegno ad avviare in autunno il negoziato per la definizione del primo CIA per Nuova Sidap, che alleghiamo. Si invitano le strutture territoriali a effettuare assemblee informative e di approfondimento rispetto agli importanti contenuti delle intese raggiunte che segnano un ulteriore positivo risultato di un sistema di relazioni sindacali consolidato e produttivo.

        p. la Segreteria Filcams Nazionale
        Cristian Sesena