Autogrill, esito incontro 08/06/2011

Roma, 16 giugno 2011

siamo a comunicarvi l’esito dell’incontro tenutosi giovedì 8 giugno 2011, con la direzione Autogrill, sui diritti di informazione come previsto dal CIA.
L’Azienda, in primo luogo, ha esternato le proprie scuse per aver effettuato una non corretta erogazione del premio di redditività e produttività riguardante l’anno 2010, a seguito di un errore di inserimento dei dati che ha portato alla mancata erogazione dello stesso ad alcuni lavoratori che ne avevano diritto ed erogato ad altri una cifra superiore a quella che avrebbero dovuto percepire. Ha quindi illustrato i nuovi parametri e le erogazioni corrette per ogni singolo punto ristoro, dicendo che tale errore sarebbe stato risolto con le retribuzioni del mese corrente.
Come sindacato abbiamo fatto presente che l’errore ha creato un disagio ai lavoratori coinvolti e per questo abbiamo proposto, che per chi ha percepito una cifra superiore, sia considerata quale acconto per i prossimi premi futuri.
L’Azienda non ha accolto la nostra richiesta ed ha evidenziato che il disagio sarà in parte compensato dalla concomitanza nel mese di giugno della erogazione della 14ma mensilità.
Sui diritti di informazione l’Azienda ha illustrato i dati occupazionali divisi tra contratti a tempo indeterminato, contratti a tempo determinato e i part-time, ha posto inoltre alcune considerazioni di carattere generale relative alle condizioni di crisi economica che stiamo attraversando, sia nel nostro paese che in Europa, evidenziando come anche il settore ne sia coinvolto.
Nonostante tutto l’Azienda ha dichiarato che sta investendo attraverso un progetto di nuovi modelli di servizio, ristrutturazioni e maggior gestione degli spazi. ( di cui alleghiamo copia ), affermando che tutto ciò è finalizzato per essere pronti quando ci sarà la ripresa economica.
Come Sindacato abbiamo condiviso il fatto che l’Azienda intende investire in questo settore, che lo riteniamo strategico per il rilancio dell’economica del paese, soprattutto per il peso e il ruolo che sempre più va assumendo anche come Gruppo multinazionale. Abbiamo però fatto presente che vi è anche la necessità di una maggiore attenzione a quei lavori di ristrutturazione e manutenzione necessari in diversi punti vendita.
Inoltre abbiamo fatto presente che il passaggio di alcuni punti vendita da Autogrill a Nuova Sidap sulla scorta dell’accordo a suo tempo siglato a livello nazionale impone la definizione anche per Nuova Sidap di un tessuto di norme integrative nell’ambito della trattativa di rinnovo della contrattazione aziendale, come a suo tempo previsto in occasione dell’acquisizione di Sestra.
Sui diritti di informazione, abbiamo fatto presente quanto sia importante avere un quadro più dettagliato della composizione dell’organico rispetto ai punti di ristoro, e la tipologia dei rapporti di lavoro.
Abbiamo posto l’ulteriore problema che da qualche mese ci vede discutere con l’azienda, relativamente alla detassazione di alcune voci di produttività, in quanto a tutt’oggi i CUD consegnati dall’azienda non consentono ai lavoratori di avere gli sgravi fiscali previsti.
L’Azienda al riguardo ci ha comunicato che entro fine settimana farà pervenire a tutti i lavoratori i CUD corretti.
Su segnalazione di alcuni delegati, abbiamo posto il problema relativo alle difficoltà che incontrano nello stabilire corrette relazioni sindacali, mentre dovrebbero essere più costruttive e rispettose dei ruoli.
Sul tema della salute e sicurezza, abbiamo chiesto la convocazione della Commissione prevista dal CIA, al fine di affrontare tutte le tematiche demandate in materia, a partire dai corsi di aggiornamento previsti per gli RLS, compreso il problema dell’assenteismo posto dall’Azienda che dichiara esserci un tasso di assenteismo pari al 14%.
Su tale argomento l’Azienda si è impegnata a convocare in tempi brevi la Commissione.
Infine abbiamo fatto presente all’Azienda e alla Fipe, che avendo inviato la Piattaforma per il rinnovo del CIA lo scorso settembre a tutt’oggi non abbiamo avuto nessun riscontro.
A tale proposito si è concordato un primo incontro per il giorno 19 luglio p.v. alle ore 11,00.
Riteniamo che l’avvio della trattativa per il rinnovo del CIA sia un fatto positivo, per questo, necessita l’ impegno di tutti per conseguire un risultato positivo.

p. la Filcams Nazionale
Lucia Anile