Autogrill- Accordi Progetto Formazione continua – 26 gennaio 2005

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 26 gennaio 2005 presso l’Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, via Lucullo 3, Roma, si sono incontrati
per AUTOGRILL Spa Saverio Secondulfo
e per
FILCAMS CGIL Gabriele Guglielmi
FISASCAT CISL Giovanni Pirulli
UILTuCS UIL Emilio Fargnoli
per esaminare nel merito i contenuti dei progetti di formazione continua da inoltrare a FOR.TE riguardanti la formazione rivolta ai Direttori, Manager, Responsabile del Servizio ed Operatore che operano all’interno dei punti vendita della rete Italia di Autogrill S.p.A.
L’azienda ha presentato i seguenti piani formativi:
“Percorsi di qualificazione ai ruoli di Punto Vendita che si articola in cinque progetti:

      Formazione di base sugli standard di offerta per manager per risorse interne ed esterne che ricopriranno il ruolo di Manager
      Formazione al ruolo di Manager per risorse interne ed esterne che ricopriranno il ruolo di Manager
      Formazione di base su processi/ strumenti per la gestione del punto vendita per manager già in ruolo
      Amministrazione di punto vendita e strumenti back office per manager, direttori e Responsabile del Servizio già in ruolo
      Formazione al cliente per direttori, manager e Responsabile del Servizio già in ruolo

“Formazione al sistema per la gestione della qualità e sicurezza” che si articola in quattro progetti:

      Formazione HACCP per il personale di punto vendita
      Formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro per tutto il personale di punto vendita
      Formazione per addetti squadre di emergenza e pronto soccorso per direttori, manager e responsabili del servizio
      Formazione avanzata alla normativa di legge e al sistema di gestione per qualità per direttori e capi area.

“Gestione del prodotto” e si articola in

      Gestione prodotto –Igiene alimentare
      Gestione prodotto – Merchandising
      Gestione prodotto – Servizio al cliente

L’esito atteso è quello di sviluppare l’attenzione costante a ciò che avviene all’interno e all’esterno dell’azienda ed offrire ai diversi ruoli una formazione di tipo generale che andrà a costituire un valido patrimonio di conoscenze ampiamente utilizzabili nel mondo del lavoro.
Le parti ritengono sia utile dare visibilità all’interno dei piani formativi, oltre che alle tematiche di ordine generale, alle specificità quali ad esempio la formazione in merito a: prodotti tipici e diete speciali; corretta accoglienza dei clienti con bisogni speciali.
L’azienda si impegna a dare attuazione al piano presentato e dichiara di applicare la contrattazione collettiva in essere.
Le parti,
visto l’articolo 118 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, l’accordo per il rinnovo del CCNL Turismo del 19 luglio 2003, l’avviso n.1 del 2004 di For.Te. (fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua nelle imprese del terziario), il protocollo sulla formazione continua nel settore turismo sottoscritto da Federalberghi, Fipe, Faita, , Federreti e Filcams CGIL, Fisascat CISL, Uiltucs UIL il 21 dicembre 2004;
e dopo un attento esame dei piani hanno concordato sulla validità degli stessi ed hanno quindi convenuto di inoltarli a FOR.TE. per il relativo esame ed approvazione, avvalendosi dell’assistenza dell’Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, così come previsto dalle vigenti disposizioni del POA e dell’avviso 1/2004 di FOR.TE, secondo quanto stabilito nell’ accordo sottoscritto il 21 dicembre 2004 e per l’attuazione dei compiti ad esso assegnati.
Al fine di monitorare i progetti di formazione, le parti convengono di istituire un comitato paritetico di 6 componenti dei quali 3 nominati dall’ ;azienda e 3 nominati dalle OO.SS. firmatarie del presente accordo.
L’azienda, su sollecitazione delle OO.SS. valuterà la fattibilità di ulteriori piani formativi.
OO.SS Per l’impresa
FILCAMS CGIL
FISASCAT CISL
UILTuCS UIL