Aumentano alcolici e sigarette

13/11/2003

13 novembre 2003

Pagina 33 – Economia
 
 
Aumentano alcolici e sigarette più fondi a ricerca e enti locali
Coniugi statali nella stessa sede. Alle scuole private 100 milioni
          Finanziamenti anche alle forze armate. Oggi il varo della Finanziaria al Senato. Fiducia sul decretone Ricercatori assunti Trovati i finanziamenti per i ricercatori che hanno vinto il concorso
          bonus anziani Salta l´aiuto alle famiglie con anziani non autosufficienti

          ROBERTO PETRINI


          ROMA – Si sblocca la situazione del «tandem» della manovra 2004: alla Camera il governo è indirizzato a porre la fiducia a fronte del ritiro dei 300 emendamenti presentati dalla maggioranza; mentre al Senato, dopo l´insuccesso del governo sulla tassa per chi vola di 1 euro, la Casa delle libertà sembra disposta a ritirare gli emendamenti e si prevede una approvazione della Finanziaria per oggi. La giornata è stata naturalmente segnata dal drammatico attentato in Iraq: «Bisognerà rivedere le priorità», ha detto il sottosegretario all´Economia Giuseppe Vegas, mentre il viceministro Mario Baldassarri ha parlato di «solidarietà a Carabinieri e militari» per i quali proprio negli ultimi giorni si è posto il problema del reperimento delle risorse per il rinnovo del contratto.
          La schiarita è giunta dopo un nuovo vertice di maggioranza al quale ha partecipato il ministro dell´Economia Giulio Tremonti: di fatto le risorse complessive arriveranno a circa 500-600 miliardi, ribaltando quanto annunciato da Vegas nei giorni scorsi che aveva parlato di soli 300 milioni. Aumenteranno dunque superalcolici e sigarette. Tramonta definitivamente il bonus per gli anziani mentre il Senato approva una norma che dà diritto ai coniugi, dipendenti statali, con figli sotto i tre anni di lavorare in una sede collocata nella stessa Regione.
          In sede di Finanziaria, dunque al Senato, saranno reperiti 190 milioni per l´Università e ricerca (di cui circa 40 milioni per assumere i ricercatori che hanno vinto il concorso entro il 31 ottobre del 2003). Le risorse verranno, come annunciato da tempo, in parte – circa 50 milioni – dall´aumento del 4-5 per cento dei superalcolici. Il resto sarà reperito attraverso una rimodulazione di altre spese. Arrivano – attraverso un emendamento presentato dal relatore Ferrara (Fi) – circa 100 milioni in tre anni per la scuola privata ma le risorse dovrebbero essere reperite dal fondo sociale.
          Soddisfazione per l´esito del lungo braccio di ferro sui fondi per la ricerca è stata espressa anche dalle opposizioni: «La lunga battaglia per ottenere fondi per la ricerca è servita», hanno dichiarato i Ds Modica e Franco.
          Viene invece rimandata al momento del passaggio della Finanziaria alla Camera la questione degli enti locali e delle Forze armate, ma anche su questo fronte sembra vicina l´intesa definitiva. Per gli enti locali saranno stanziati 180 milioni, di questi 20-30 saranno destinati ai piccoli comuni. Per le Forze armate arriveranno circa 200 milioni: 100 milioni andranno ai contratti, 80 agli stanziamenti per marescialli e ispettori, 15-20 saranno destinati invece più genericamente alla nuova figura dei vicedirigenti del pubblico impiego.
          Le risorse per enti locali e forze armate saranno reperite, in parte o in tutto, con l´aumento delle sigarette: 1 centesimo di aumento dà circa 50 milioni di euro. Di conseguenza si discute su un aumento che va da 5 a 10 centesimi in modo da reperire risorse che vanno dai 250 ai 500 milioni.
          In serata il Senato ha approvato l´emendamento «riunisci-famiglie». I coniugi dipendenti della pubblica amministrazione con figli minori di tre anni, oggi al lavoro in sedi distanti, potranno essere assegnati per un periodo complessivamente non superiore a tre anni ad una sede di servizio ubicata nella stessa provincia o regione nella quale lavora l´altro genitore. La condizione è che ci sia un posto vacante con eguale posizione retributiva, l´amministrazione potrà dire «no» ma il dissenso dovrà essere motivato entro 30 giorni.