Aule sporche, genitori in pressing da Renzi

25/02/2014

Mestre – Non vogliono farsi scappare l`occasione di incontrare Matteo Renzi. E così i genitori hanno messo in atto una vera e propria attività di intelligence per scoprire in quale scuola il nuovo Presidente del Consiglio farà la sua comparsa. Sono partiti dall`unico dato noto che il premier domani sarà a Treviso in un istituto scolastico. E loro vorrebbero raggiungerlo. Sono i genitori del Gruppo Provinciale Intercomitati e Interlstituti della provincia di Venezia che ieri si sono riuniti nel municipio di Marghera per organizzare le attività da intraprendere sul fronte pulizie nelle scuole. Perchè il primo marzo è sempre più vicino e loro non hanno ancora certezze su cosa succederà poi. Per ora c`è il disegno di legge di venerdì scorso che recepisce le norme, approvate dalla Commissione Bilancio in occasione dell`esame del decreto legge sugli enti locali, che all`articolo 17 prevede anche la copertura finanziaria per la pulizia nelle scuole. Ma per ora nè i presidi e nè i genitori hanno avuto comunicazione su cosa accadrà. Quindi mamme e papà continuano a tenere alta l`attenzione perché si trovi quanto prima una soluzione senza penalizzare altri. settori della scuola e domani vogliono andare a chiedere a Renzi cosa intende fare su questo fronte. «Bisogna trovare risorse adeguate e non portarle via ad altri settori della scuola» dice Lucia Veccia presidente del Comitato di Spinea. Nell`incontro di ieri i genitori hanno fatto il punto della situazione e hanno dato mandato ad un avvocato per intraprendere dei ricorsi per come è stato gestito il passaggio d`appalto e per cosa le scuole e le famiglie hanno dovuto subire. Un`attività che verrà raffinata anche nell`incontro, sempre dei genitori, in programma oggi, alle ore 18, nel municipio di Mira.
Intanto gli appuntamenti proseguono pure nella giornata di domani. I sindacati che seguono la vicenda delle donne delle pulizie che, con il nuovo appalto vinto da Manutencoop si sono ritrovate con gli orari decurtati, sono infatti stati convocati in Regione per domani alle 12.30. Erano stati loro a scrivere al presidente Clodovaldo Ruffato e ai capi gruppo per chiedere un incontro urgente. «Il 26 febbraio in tutte le regione verranno organizzati dei presidi – spiega Margherita Grigolato della Filcams Cgil Veneto – noi lo faremo in Calle XXII Marzo, a partire dalle 12, prima di andare all`incontro a palazzo Balbi. Le risorse per le pulizie delle scuole devono essere trovate: non devono però arrivare dal Miur, tagliando da qualche altro settore della scuola, ma dal ministero dell`Economia e delle Finanze».