Atoi si fonde con Assotour e dà vita all’Astoi

05/10/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Giovedì 5 Ottobre 2000
italia-turismo
Atoi si fonde con Assotour e dà vita all’Astoi

ROMA Non più separati in casa, ma uniti, i tour operator aderenti a Federturismo-Confindustria: Atoi e Assotour hanno infatti formalizzato la fusione delle due associazioni in una nuova entità, denominata Astoi.

Nasce così, nel contesto confindustriale, un’unica associazione a rappresentare la categoria dei tour operator. Una unificazione — è scritto in un comunicato — che realizza le esigenze di visibilità e di maggior peso all’interno di Federturismo-Confindustria, di cui entrambe le associazioni già facevano parte separatamente.

Gli associati che confluiranno in Astoi hanno consolidato nell’anno ’99 un fatturato di circa 8.600 miliardi, che rappresenta l’87% dell’intero fatturato prodotto in Italia dal settore dei tour operator.

«Una Astoi coesa — continua il comunicato — non potrà che meglio tutelare gli interessi professionali e di categoria dei tour operator e potrà più efficacemente svolgere la sua azione di intermediazione culturale, di documentazione e di stimolo per gli associati che devono operare in un sempre più raffinato mercato ed esigente mondo normativo».

Astoi sarà immediatamente operativa ed avrà sede presso l’attuale sede Atoi a Milano. Il presidente di Astoi è Franco Rosso, Sergio Ciaccio (proveniente da Assotour) e Bruno Colombo (proveniente da Atoi) sono i due vicepresidenti. Il direttore generale è Fulvio Ognibene.