Artsana, circolare CIA 22/06/2000

      Roma, 27 giugno 2000

      Oggetto: Invio Verbale di Accordo Artsana
      S.p.A. – Rete negozi Tuttochicco Italia

      In data 22 giugno 2000 e’ stato siglato presso la Confcommercio nazionale il primo accordo integrativo per la rete dei negozi Chicco-Artsana, che dovrà essere sottoposto alla valutazione dei lavoratori interessati nelle prossime settimane.

      L’ipotesi di accordo raggiunto contiene una premessa di assoluto valore poiché l’Azienda dichiara l’intenzione di svilupparsi in alcune aree di sofferenza occupazionale e in forma diretta sul mercato (non in franchising) e si tratteggiano relazioni sindacali per macroaree sui diritti di informazione.

      Il premio di risultato è particolarmente legato alla specificità della rete e identifica indicatori dei parametri che rispetto a proiezioni e simulazioni dovrebbero garantire un riscontro soddisfacente; il peso percentuale dei parametri -–obiettivi è così articolato:

      §70% fatturato netto e differenza inventariale (30% fatturato netto rete / 60% fatturato netto negozio / 10% differenza inventariale negozio )
      §30% flessibilità domenicale (4 su 12 domeniche 100% del 30% del montante annuo a chi lavora il 66% delle domeniche autorizzate – 75% a chi lavora il 50% – 33% a chi ne lavora il 33% oltre la nona domenica viene corrisposto un valore domenicale di circa il 30%).

      Il lavoro domenicale non è obbligatorio e ha comunque la maggiorazione prevista dal CCNL art.66 (30%).

      Ai lavoratori verrà erogata una una tantum di lire 800.000 sotto forma di anticipazione e il montante annuo ha i valore identici dell’accordo sottoscritto per il magazzino e la sede di Como.

      Con l’assorbimento del premio presenza viene istituito il ticket restaurant che a regime traguarderà l’importo massimo di lire 10.000 per tutti i lavoratori, anche per le nuove aperture per cui è prevista una gradualità nell’erogazione del premio aziendale.

      A fronte dell’impegno aziendale per uno sviluppo diretto e tenuto in conto dell’alto valore del consolidato a titolo di premio aziendale (piu’ di lire 500.000 mensili) si è istituito una gradualità di erogazione, limitatamente al premio aziendale, per le nuove assunzioni e per le nuove aperture.

      La delegazione trattante ha giudicato positivo il risultato del negoziato e ne ha siglato l’ipotesi, nei prossimi giorni si dovrebbero attuare le assemblee nei punti vendita e i risultati dovranno essere trasmessi alle segreterie unitarie (fax: Filcams 065885323 – Fisascat 068558057 – Uiltucs 0684242292) sarà quindi calendarizzato un Coordinamento nazionale di valutazione complessiva delle assemblee e quindi ratificato l’Accordo.

      p/la FILCAMS p/la FISASCAT p/la UILTuCS
      Conti Giordano Vargiu