Artsana brand CHICCO, Piattaforma rinnovo CIA 28/03/2006

PIATTAFORMA RIVENDICATIVA
ARTSANA – RETE NEGOZI TUTTOCHICCO ITALIA

Diritti di informazione
LIVELLO NAZIONALE
Integrare i diritti di informazione in merito alle nuove aperture, eventuali chiusure, le tipologie di gestione (diretti e franchising/contratti di affiliazione), utilizzo del lavoro supplementare e straordinario.

LIVELLO TERRITORIALE
Si richiede che il 2° livello di informazione sia – anziché le macro-aree – le rispettive aree regionali. A tal riguardo, oltre le materie previste dal CCNL, saranno oggetto di confronto e di contrattazione con particolare attenzione i parametri e gli obiettivi del PDR riferiti ai singoli negozi, l’organizzazione del lavoro e l’orario di lavoro.

Mercato del lavoro
Oltre alle informazioni previste in materia di tipologia di assunzioni sia a livello nazionale che territoriale, si chiede l’impegno da parte aziendale di favorire tipologie di assunzioni finalizzate alla stabilizzazione del rapporto di lavoro.

Apprendistato
- Definizione dei percorsi di apprendistato in relazione all’inquadramento professionale coerenti con i tempi di apprendimento, percorsi formativi e lavoro svolto nella rete nei negozi Chicco.
-Si chiede l’unificazione del trattamento malattia degli altri lavoratori.
-Si chiede di elevare dal 70% all’80% la percentuale di conferma a tempo indeterminato.

Part time
Si chiede di regolamentare il part time per facilitare i tempi di conciliazione di vita e di lavoro dei lavoratori, nonché di definire modalità di applicazione delle clausole elastiche e flessibili.

Contratti a termine
Si chiede di definire il diritto di precedenza per la stabilizzazione dei rapporti di lavoro.

Diritti sindacali
-Si chiede di definire un monte ore per singolo negozio per l’agibilità sindacale.
-Si chiede di istituire il coordinamento nazionale con relativo monte ore.
-Si chiede l’istituzione della bacheca sindacale via intranet.

Ambiente, salute e sicurezza
-Individuazione di percorsi concordati di formazione e controllo al fine di garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori
-Agibilità dei delegati alla sicurezza

Lavoro domenicale
Ridefinizione delle modalità di pagamento del lavoro domenicale rispetto all’attuale sistema, come segue:
-individuazione di una percentuale di maggiorazione a partire dalla prima domenica di prestazione lavorativa
-pagamento delle domeniche del periodo natalizio e delle festività con una maggiorazione pari al 130%.

Premio di risultato
Ridefinizione dei parametri di riferimento e ridistribuzione del peso delle percentuali come segue:
-FATTURATO DI RETE 20%
-PARAMETRI DI NEGOZIO 80%.
Ripartito tra
-Fatturato
-Differenze inventariali
-Scontrino medio

-Si chiede di abbassare le soglie di accesso rispetto alle attuali e di costruire scale graduali per il rapporto tra obiettivi raggiunti e percentuale del premio maturabile.

-Si chiede l’adeguamento economico del premio con i seguenti criteri:

Premio in vigore al netto del lavoro domenicale (877,98 – 263,39) = 614,59

Rivalutazione per un totale di 200€, così distribuiti

2006
694,59
2007
744,59
2008
784,59
2009
814,59

Ticket restaurant
Si chiede l’adeguamento del valore economico del buono pasto.

Decorrenza e Durata
Decorrenza dal 1° Gennaio 2006 al 31 Dicembre 2009, con validità fino al suo rinnovo.