Artsana, circolare Ipotesi CIA 23/02/2007

Roma, 26 febbraio 2007


Il 23 febbraio 2007 è stato raggiunta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CIA
e i punti più significativi sono:

    • maggiori diritti di informazione e confronto sia a livello nazionale che territoriale; Il confronto a livello territoriale è spostato dalle macro aree a l livello regionale/provinciale
    • impegno dell’Azienda a favorire rapporti di lavoro stabili;
    • programma di formazione continua
    • aumento del valore del ticket restaurant e sua estensione anche ai part-time

Inoltre le novità piu’ significative riguardano il premio ad obiettivi ed il pagamento del lavoro domenicale che viene scorporato dai risultati del premio.

    • Per le domeniche è stata istituita una indennità di disagio a partire dalla prima domenica lavorata (eliminando cioè la franchigia delle 9 domeniche).

Il valore economico di tale indennità che si aggiunge al 30% previsto dal CCNL è pari a 35/45 Euro per le domeniche normali e arriverà a regime a 65 Euro per tutte le festività dell’anno e le domeniche natalizie.
Cio’ comporterà un aumento medio a regime del pagamento delle domeniche che oscillerà dal 65% ad oltre l’80% in piu’ rispetto al sistema precedente (il dato varia secondo il numero delle festività e delle domeniche natalizie lavorate nell’arco dell’anno).
A titolo di esempio vi alleghiamo una tabellina di confronto su un’ipotesi di 14 domeniche lavorate di cui 3 natalizie e/o festività.

Il pagamento delle domeniche è uguale per tutti i lavoratori indipendentemente dal tipo di contratto di assunzione.

    • il premio viene legato ad obiettivi di negozio ed al risultato generale di rete ma il peso maggiore (90%) è spostato sui risultati dei singoli negozi.

Il valore economico è stato aumentato di 185 Euro a regime.


L’Accordo decorre dal 1 gennaio 2006 e scadrà il 31 dicembre 2009.
Pertanto verranno erogati i conguagli economici relativi all’anno 2006, che saranno diversi tra i lavoratori secondo il numero di domeniche che ciascuno ha lavorato nel corso del 2006 ed i risultati del negozio di cui appartengono.

L’ipotesi di accordo deve essere sottoposto alle assemblee ed al voto dei lavoratori prima della firma definitiva.


p/la FILCAMS p/la FISASCAT p/la UILTuCS
Carlini Rondinelli Vargiu