Art. 31 L.R. 23 agosto 1995, n. 20 “Commissariamento degli Enti provinciali del turismo (E.P.T.) e delle Aziende autonome di cura, soggiorno e turismo”

L.R. 23-8-1995 n. 20
Semplificazione e razionalizzazione dell’ordinamento degli enti strumentali della Regione e di altri enti pubblici e di diritto pubblico operanti nell’ambito regionale.
Pubblicata nel B.U. della Regione Sardegna 31 agosto 1995, n. 29.

Art. 31
Commissariamento degli Enti provinciali del turismo (E.P.T.) e delle Aziende
autonome di cura, soggiorno e turismo.
1. Nelle more dell’approvazione di una legge regionale che ridefinisca la
ripartizione delle competenze amministrative in materia turistica e disponga lo
scioglimento degli Enti provinciali per il turismo (E.P.T.) e delle Aziende
autonome di cura, soggiorno e turismo, tali enti sono amministrati, fino al 31
marzo 1997 (7), da commissari straordinari nominati con decreto del Presidente
della Giunta regionale, su conforme deliberazione della Giunta regionale
medesima, secondo le procedure e le forme di forme di cui all’articolo 3.
2. Ai commissari straordinari si applicano le norme sugli amministratori degli
enti recate dall’articolo 4 e le norme di cui al comma 1 dell’articolo 28.
3. I commissari straordinari, entro il 31 gennaio 1996, predispongono tutti gli
adempimenti preliminari necessari per lo scioglimento degli enti, compreso il
prospetto del personale dipendente e la certificazione dello stato patrimoniale.

————————
(7) Termine così prorogato dall’art. 1, L.R. 8 luglio 1996, n. 25.