ARRIVA LA SANATORIA: SOSPESO IL REATO DI CLANDESTINITÀ PER COLF E BADANTI

07/08/2009

7 Agosto 2009

Arriva la sanatoria
Sospeso il reato di clandestinità per colf e badanti

Arriva la sanatoria per colf e badanti.
Dal primo settembre, fino al 30 del mese, infatti, potranno essere regolarizzati, quei cittadini, soprattutto extraeuropei, che prestano servizio nelle case degli italiani.
Collegandosi al sito del ministero dell’Interno per scaricare la domanda di richiesta di stabilizzazione del rapporto di lavoro; ognuno può fare richieste per due badanti per le attività di assistenza a persone affette da patologie o handicap che ne limitano l’autosufficienza e una colf per il lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare, mentre nessun limite è previsto per gli italiani e i comunitari.
Chi vuole presentare la domanda deve essere italiano, comunitario o extracomunitario purché in possesso della carta di soggiorno, che alla data del 30 giugno 2009 occupava irregolarmente alle proprie dipendenze da almeno 3 mesi lavoratori italiani o cittadini di un Paese Ue o lavoratori extracomunitari presenti in Italia.
Il lavoratore può essere italiano, comunitario o straniero anche se clandestino. Il datore di lavoro per regolarizzare il dipendente dovrà pagare 500 euro, per ogni lavoratore.
Eventuali false dichiarazioni di emersione si rischiano fino a 6 anni di carcere.