Arbitrato, la Fiom alla Cgil: ora lo sciopero

15/04/2010

ROMA— Aprendo ieri il suo ultimo congresso da segretario della Fiom, Gianni Rinaldini, leader dei metalmeccanici della Cgil ha proposto alla confederazione guidata da Guglielmo Epifani lo sciopero contro il disegno di legge sull’arbitrato, quello rinviato alle camere dal presidente della Repubblica. Rinaldini, che è uno dei promotori della mozione di opposizione a Epifani in vista del prossimo congresso della Cgil (5-8 maggio), ha criticato la linea del segretario generale, accusandolo, dopo aver detto di no alla riforma della contrattazione, di aver lasciato da sole le singole categorie, che così hanno finito tutte — tranne la Fiom— per firmare i nuovi contratti di lavoro insieme con Cisl e Uil. Rinaldini ha anche messo in guardia la Cgil da qualsiasi ipotesi di rientrare in futuro nel nuovo modello contrattuale. Ieri, si è aperto anche il congresso della Funzione pubblica, con la relazione di Carlo Podda. Anche per lui l’ultima assise da segretario. Ma mentre per Rinaldini il motivo è la scadenza del mandato, per Podda, anche lui firmatario della mozione di opposizione, l’uscita è dovuta al fatto che nella Fp hanno vinto gli epifaniani. Il prossimo segretario della categoria dovrebbe essere Rossana Dettori.