Arbitrato e consulenti, le modifiche

14/04/2010

ROMA— Il disegno di legge sull’arbitrato per velocizzare le controversie sul lavoro è tornato in commissione alla Camera dopo lo stop deciso dal Quirinale. Per il relatore Giuliano Cazzola è «intenzione della maggioranza recepire le osservazioni del presidente Giorgio Napolitano rafforzando, in particolare, il principio della volontarietà del lavoratore nello scegliere la clausola compromissoria». Oggi ci sarà una prima verifica politica. In commissione verrà infatti votata la proposta della maggioranza di circoscrivere le modifiche ai cinque articoli menzionati dal Capo dello Stato mentre l’opposizione vorrebbe il riesame di tutto l’articolato, comprese le deleghe sui lavori usuranti