Approvato l’integrativo Carrefour-Gs

16/03/2004


  economia e lavoro


martedì 16 marzo 2004

Approvato l’integrativo Carrefour-Gs

MILANO Il 75% dei 24mila lavoratori Carrefour-Gs ha espresso il proprio voto nel referendum promosso da Filcams Fisascat Uiltucs per
approvare o respingere il documento sullo stato conclusivo della trattativa per il contratto integrativo aziendale. I Sì hanno prevalso con il 55% di voti contro il 45% di No.
Al confronto referendario le tre federazioni sindacali si sono presentate divise. La Filcams aveva chiesto ai lavoratori di respingere le conclusioni alle quali era giunta la trattativa per poter riaprire da posizioni forti il confronto con l’azienda. È la prima volta che viene convocato un referendum in presenza di una diversa posizione dei sindacati sulle risultanze finali di un negoziato contrattuale.
La geografia del voto evidenzia come il No abbia prevalso in Lombardia (la regione con la maggiore presenza di rete vendita Carrefour e di
lavoratori), Lazio, Veneto, Toscana, Campania, Basilicata, Molise, Calabria. Il Sì ha conquistato, con un’alta partecipazione di votanti e di
voti (il 77%), il Piemonte.