APPROVATA LA FINANZIARIA IN COMMISSIONE DI BILANCIO, L’OPPOSIZIONE ATTACCA LA MANOVRA

08/12/2009

8 dicembre 2009

Approvata la finanziaria in Commissione di Bilancio, l’opposizione attacca la manovra

La commissione Bilancio della Camera ha approvato la finanziaria che domani sarà presentata a Montecitorio. Soddisfatto il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti che ringrazia per l’ottimo lavoro, contrariata l’opposizione che ha abbandonato la commissione e convocato una conferenza stampa: “nulla sul lavoro”.
Pochi gli interventi concreti a favore dei lavoratori, dei disoccupati o della scuola. Su un miliardo e 100 milioni stanziati sono 860 quelli destinati alla detassazione di secondo livello, quindi più soldi a chi guadagna e meno a chi è senza lavoro. Aumenta dal 20 al 30% il sussidio di disoccupazione destinato ai co.co.pro., ma è una finzione: nella realtà, accedere al contributo è molto difficile, sono necessari tanti requisiti; anche quest’anno dei circa 200mila precari solo 2000 persone sono riuscite a beneficiare del bonus.
“Poche risorse e interventi assolutamente insufficienti per il lavoro” denuncia la Cgil “non c’é nessuna proroga per la cassa integrazione ordinaria e l’indennità di disoccupazione ai lavoratori che sono in scadenza, non c’é nessun aumento del tetto economico della cassa.”
Tra gli altri emendamenti criticati, la richiesta delle tasse non pagate ai terremotati abruzzesi, un tetto all’erogazione di contributi per l’Editoria e la vendita degli immobili confiscati alla mafia.