Apprendistato: accordo imprese-sindacato

04/05/2012

La possibilità di assumere apprendisti per lo svolgimento di tutte le attività tipiche del settore turismo, con contratti che potranno durare fino a 36 mesi, elevatili in alcuni casi a 48; una retribuzione iniziale pari all`8o% di quanto previsto per il lavoratore qualificato, destinata a crescere sino a raggiungere, al quarto anno, il 95%; l`iscrizione degli apprendisti dipendenti da aziende alberghiere al fondo di assistenza sanitaria del settore turismo. Sono questi alcuni dei punti più rilevanti dell`intesa recentemente sottoscritta da Federalberghi, Fipe, Fiavet, Faita e Federeti, e dalle organizzazioni sindacali Filcams-Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs-Uil. L`accordo, che recepisce le indicazioni contenute nel testo unico sull`apprendistato (decreto legislativo 167/2011), è entrato in vigore lo scorso 26 aprile, allo scadere del periodo transitorio previsto dal medesimo strumento normativo. Oltre a quanto sopra indicato, la nuova intesa prevede anche
la possibilità di assumere apprendisti stagionali, con contratto a tempo determinato, definendo soluzioni che tengano conto delle specificità del settore. Gli apprendisti stagionali, in particolare, potranno prestare servizio anche per periodi di breve durata, durante l`intervallo tra una stagione e l`altra, e beneficeranno del diritto di precedenza nella riassunzione per la stagione successiva. Tutto ciò, naturalmente, fatti salvi gli eventuali interventi che la riforma del welfare, attualmente in discussione alle camere, potrebbe apportare proprio alla disciplina generale del contratto di apprendistato.