Appello per il voto Referendum 12 e 13 giugno 2005

APPELLO PER IL VOTO: 12 E 13 GIUGNO PERCHE’ VOTARE e PERCHE’ VOTARE 4 VOLTE SI

Ivano Corraini, Marinella Meschieri, Lory Carlini, Maurizio Scarpa, Carmelo Caravella, Carmelo Romeo

Invitano le lavoratrici, i lavoratori, i cittadini ad andare a votare il 12 e 13 giugno perché:

- Indipendentemente dal voto che intendete esprimere, è importante andare a votare poichè il VOTO è l’espressione dei cittadini alla vita democratica, è un diritto e dovere civile. Alle donne, grazie alle lotte effettuate negli anni 40, questo diritto è stato loro riconosciuto nel 1945. Il voto è l’arma che hanno i cittadini per eleggere un Parlamento, un Governo, per giudicare (come in questo caso) se una legge è buona o se deve essere cambiata.

Il 12 e 13 giugno si vota per decidere se la legge n. 40, sulla fecondazione medicalmente assistita, deve rimanere così o se alcune sue parti debbano essere cancellate. Noi riteniamo che alcune norme debbano essere cancellate e invitiamo a votare 4 SI per abrogare norme, che se rimarranno, creeranno cittadini di serie A e cittadini di serie B (coloro che economicamente potranno permetterselo andranno all’estero), aumentando così le disuguaglianze nel nostro Pese.

4 SI’ perché la legge n. 40 è stata voluta da quelli che pensano di imporre ai cittadini principi MORALI, limitando le libertà e i diritti delle donne.

4 SI perché uno Stato deve essere Laico, le donne, i cittadini debbono avere la possibilità di scegliere sulla base del proprio credo, della propria coscienza.

4 SI perché è molto forte il rischio che successivamente modifichino anche la legge n. 194 sull’aborto.

4 SI per permettere la ricerca scientifica sulle cellule staminali di origine embrionale, ciò è necessario per la cura di malattie quali il Morbo di Parkinson, diabete, tumori, ecc.

4 SI per l’autodeterminazione delle donne, cancellando la norma che equipara i diritti del concepito a quelli della madre e del padre. Nessuna legge al mondo prevede che l’embrione sia riconosciuto come persona giuridica.

4 SI per la tutela della salute delle donne perché il divieto di congelare gli embrioni, significa costringere la donna a stimolazioni ormonali e al prelievo di ovociti a ogni tentativo di ottenere una gravidanza con possibili danni alla sua salute.

4 SI per consentire la fecondazione eterologa e permettere alle coppie in condizioni di non procreare per malattie, di non avere un figlio, ricorrendo ad un donatore o a una donatrice.