Appalti servizi di pulizia, ristorazione e manovalanza – Lettera al Ministero Difesa 08-06-2006

FILCAMS-CGIL FILT-CGIL FISASCAT-CISL FIT-CISL

UILTUCS-UIL UILTRASPORTI-UIL

Roma, 8 giugno 2006

Oggetto: Servizi di pulizia, ristorazione e manovalanza in appalto

On.le
Ministro della Difesa
Via XX Settembre, 8
00187 Roma
Fax 06-486721

Generale
D. Biagio Abrate
Capo di Gabinetto
Ministero Difesa
Fax 06-47352434

On.le
Ministro dell’Economia
Via XX Settembre, 97
00187 Roma
Fax 06-4743449

Alle Commissioni Difesa

                          Camera e Senato
                          Fax 06-6790353
                          Fax 06-67063609

                          Ai Capi di Stato Maggiori
                          Esercito – Marina – Aeronautica
                          Fax 06-47357041
                          Fax 06-36804936
                          Fax 06-49864019

                          Al Ministero del Welfare
                          Via Fornovo, 8


Le scriventi Segreterie Nazionali, fanno riferimento alle precedenti comunicazioni con le quali veniva sollecitato una urgente convocazione per affrontare il grave problema occupazionale conseguente alla drastica riduzione delle risorse destinate agli appalti dei servizi di pulizia, ristorazione e manovalanza in tutte le caserme delle Forze Armate.

Ad una prima richiesta formulata in data 12 maggio 2006 ed alle successive sollecitazioni, è stato dato riscontro con una nota del Capo di Gabinetto di codesto Ministero inviata il 29 maggio u.s. che forniva delle assicurazioni sul superamento delle difficoltà manifestate che non hanno prodotto, a tutt’oggi, alcun risultato concreto.

Infatti, così come comunicato nella nota unitaria del 1° giugno, sono stati disposti i licenziamenti di 90 lavoratori impegnati nell’attività di ristorazione, mentre si confermano, in tutto il territorio nazionale, drastici tagli delle risorse destinate ai servizi di pulizia e manovalanza in misura superiore al 50% di quelle disposte per il 2005, con conseguenti riduzioni delle prestazioni lavorative dei singoli addetti.

Le Segreterie Nazionali confermano le preoccupazioni espresse sulle modalità di gestione della vertenza e si fanno interpreti del vivo malcontento e del disagio in cui versano le lavoratrici ed i lavoratori impegnati nelle attività di cui all’oggetto.

Per le ragioni suddette si permettono di sollecitare ancora una volta, l’On.le Sig. Ministro della Difesa, a predisporre una convocazione delle Segreterie Nazionali per affrontare e, possibilmente, avviare a soluzione i gravi problemi occupazionali più volte denunciati.

In assenza di cortese, urgente riscontro, si vedranno costrette a porre in essere le iniziative di mobilitazione a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori, nel rispetto delle norme riguardanti la regolamentazione del diritto di sciopero.

Distinti saluti.

FILCAMS-CGIL FILT-CGIL FISASCAT-CISL FIT-CISL UILTUCS-UIL UILTRASPORTI-UIL
(C. Romeo) (R. Lamparelli ) (G.Pirulli) (A. Curcio ) (E. Fargnoli) ( U. Conti)
(C.Caravella)