Appalti Scuole, circolare Accordo Cigd 14/06/2016

Roma, 16 giugno 2016

TESTO UNITARIO

il 14 giugno u.s. si è svolto l’incontro per l’esame congiunto relativo all’attivazione della Cig in deroga così come previsto nell’accordo quadro sottoscritto alla presidenza del Consiglio il 08.03.2016.

All’incontro, oltre al Ministero del Lavoro erano presenti i rappresentanti del Miur, le Associazioni Imprenditoriali del settore Multiservizi, i Consorzi, le ATI e le Imprese titolari degli appalti di servizi di pulizia, ausiliariato e ripristino del decoro e della funzionalità degli immobili scolastici.

L’accordo raggiunto prevede il ricorso alla Cassa Integrazione in Deroga per 13.032 addetti per i periodi di sospensione dell’attività didattica, indicativamente a partire dal 16 giugno e fino al 15 settembre, per un montante complessivo di ore richiesto dalle aziende nelle istanze presentate pari a 4.686.448, riportato nell’allegato parte integrante dell’accordo stesso.

E’ importante sottolineare che i lavoratori non verranno necessariamente sospesi in cig in deroga a zero ore dal 16 giugno al 15 settembre, ma potranno articolarsi modalità differenti da impresa ad impresa e all’interno delle stesse, in funzione della possibilità di svolgere parte dei lavori di decoro relativi alle tranches di risorse già erogate alle scuole e funzionali anche al recupero della banca ore.

Come previsto nell’accordo al punto 3, l’eventuale svolgimento di attività di decoro, attingendo alla banca delle ore, dovrà essere oggetto di confronto a livello territoriale nel pieno rispetto degli accordi raggiunti in materia, pertanto consigliamo a tutte le strutture territoriali interessate di chiedere formalmente alle imprese la programmazione della Cig in deroga, nonché dell’eventuale ricorso alla banca ore e, qualora confermassero periodi di attività lavorativa finalizzata al recupero dei saldi negativi della stessa, di effettuare i necessari incontri.

Considerato che il lotto 13 (Sicilia) dovrebbe prevedere dal 1 settembre 2016 il subentro della nuova Ati, aggiudicataria in via definitiva di tale lotto, è stato previsto che in tempi rapidi venga svolto un apposito incontro a livello regionale/territoriale che, a fronte delle attività di decoro ancora di pertinenza delle aziende uscenti, definisca la programmazione dei periodi di ricorso all’ammortizzatore sociale e l’eventuale recupero della banca ore in negativo. Altresì nell’accordo è stato previsto che entro il 15 luglio p.v. verrà convocata una riunione del tavolo di monitoraggio presso il Miur per definire i criteri di riparto delle restanti risorse, pari a € 40 mln, al fine di permettere che, all’avvio del nuovo anno scolastico, le scuole abbiamo già le necessarie dotazioni per i lavori di decoro.

Vi terremo informati rispetto alla definizione della data del tavolo di monitoraggio.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini

Link Correlati
     Il testo dell'Accordo