Appalti Scuole, convocazione assemblee sindacali, presidio Presidenza del Consiglio 16/03/2017

Roma, 10 marzo 2017



TESTO UNITARIO

Ad oggi non abbiamo ricevuto ancora nessuna convocazione alla Presidenza del Consiglio per affrontare le problematiche conseguenti alla revoca della convenzione Consip per i lotti dell’Ati CNS-Kuadra e Manutencoop F. M. e l’interpretazione data dall’Anac in merito, nonché rispetto al lotto 5 e al lotto 7 a seguito della sentenza del Consiglio di Stato che conferma l’inammissibilità del ricorso fatto da Ciclat.

Alla luce di quanto sopra abbiamo deciso di predisporre una manifestazione nazionale per il 16 marzo 2017 dalle ore 8.30 presso Piazza Montecitorio a Roma.

Per l’iniziativa abbiamo già provveduto a chiedere l’autorizzazione alla Questura.

Come sapete non è possibile proclamare lo sciopero a fronte dello sciopero generale indetto dai sindacati di base l’8 u. s., quindi utilizzeremo la formula dell’assemblea, come già avvenuto in passato per analoghe situazioni.

Per quanto riguarda le modalità di gestione vi riepiloghiamo di seguito alcuni aspetti:

    -a livello territoriale dovete provvedere ad inviare i permessi sindacali alle singole imprese per l’indizione dell’assemblea per tutta la giornata lavorativa. All’ordine del giorno dell’assemblea potete anche mettere assemblea nazionale;
    -anche nel caso di assemblea sindacale si devono garantire i servizi essenziali quindi, a differenza del passato, visto la “sensibilità” in questo momento dei presidi e del Miur è necessario che almeno il minimo del servizio venga effettuato.
    -per avere dalla Questura il permesso per fare un presidio in Piazza Montecitorio, abbiamo dovuto dichiarare che i partecipanti saranno circa 400, mentre sappiamo che la partecipazione sarà molto più alta. Questo potrebbe creare notevoli problemi quindi è necessario che ci forniate appena possibile la reale adesione alla manifestazione così da predisporre un nostro servizio d’ordine adeguato ed evitare che la Questura ci dirotti in un’altra piazza.

E’ evidente che se prima del 16 p. v. arrivasse la convocazione del tavolo alla Presidenza del Consiglio sospenderemo la manifestazione e valuteremo sulla base dell’esito dell’eventuale incontro se riproporla o revocarla.

    A breve vi invieremo anche specifico comunicato sindacale per dare risalto all’iniziativa.

    P. Filcams Cgil Nazionale
    Elisa Camellini