Appalti Scuole, esito incontro Tavolo di Monitoraggio 28/02/2017

COMUNICATO SINDACALE
ALLE LAVORATRICI E AI LAVORATORI EX LSU E APPALTI STORICI


IL 28 febbraio 2017 si è svolta la riunione del Tavolo di Monitoraggio convocato dal MIUR.

In avvio di discussione il Ministero ha evidenziato la situazione di difficoltà emersa a seguito della sentenza del Consiglio di Stato in merito agli appalti gestiti dall’Ati CNS-Kuadra e da Manutencoop FM ed alla delibera ANAC, che oltre ai lotti di cui sopra potrebbe avere riflessi sul complesso della Convenzione Consip Scuole.

Inoltre il MIUR ha anche comunicato che rispetto al lotto 5, a fronte della reiterata mancata erogazione degli stipendi ai lavoratori, è previsto un incontro in contraddittorio tra Consip e le imprese dell’Ati Ma.Ca.-Servizi Generali-Smeraldo, di cui attende l’esito prima di assumere decisioni definitive.

Il MIUR in considerazione della necessità di procedere ad ulteriori approfondimenti sul quadro complessivo della situazione che si potrebbe determinare e i risvolti che i pareri emessi dal Consiglio di Stato e da Anac possono prospettare sugli accordi quadro raggiunti, ha comunicato di aver sollecitato l’attivazione del tavolo con la Presidenza del Consiglio per definire le soluzioni da intraprendere.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Uil hanno rammentato a tutti che, ancora oggi, sono vigenti gli accordi governativi raggiunti, da quello del 28/3/2014 a tutti quelli sottoscritti presso la Presidenza del Consiglio (per ultimo quello del 04/11/2016), nei quali è stato condiviso un esplicito piano industriale con una chiara e concordata finalità, cioè quella della continuità dell’occupazione e la garanzia del reddito per tutte le lavoratrici ed i lavoratori Ex Lsu e Appalti Storici.

Le Organizzazioni Sindacali hanno altresì sottolineato che le necessarie ed urgenti soluzioni da intraprendere passano inequivocabilmente attraverso il rispetto totale delle finalità degli accordi sopra rammentati ed il valore politico delle stesse intese.

Su questi presupposti si è proceduto immediatamente a sollecitare a tutti i livelli l’anticipo dell’incontro presso la Presidenza del Consiglio che allo stato attuale, visto il permanere della situazione di incertezza che si è prodotta, riveste una necessità urgentissima ed improcrastinabile.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Uil confermano che se nell’arco di qualche giorno non si dovesse ricevere la convocazione, di tutte le parti coinvolte, alla Presidenza del Consiglio, attiveranno tutte le iniziative di carattere sindacale utili al rispetto degli accordi governativi raggiunti, nonché, al sostegno e alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori Ex Lsu e Appalti Storici.

FILCAMS CGIL-FISASCAT CISL-UILTRASPORTI UIL
NAZIONALI

Roma, 1 marzo 2017