Appalti Scuole, esito incontro Tavolo di Monitoraggio 21/09/2017

Roma, 22 settembre 2017


TESTO UNITARIO

In data 21 u. s. si è svolto il programmato incontro del Tavolo di Monitoraggio presso il Miur a seguito della richiesta inviata dalle OO. SS. il 11.09.2017.

Nell’incontro sono state rappresentate dalle organizzazioni sindacali tutte le problematiche già riassunte nella circolare dello scorso 12 settembre, relative sia ai lotti specifici, sia a questioni che impattano su tutti i lotti ed in aggiunta si è chiesto al Miur di avere aggiornamenti circa l’avvio della gara “ponte” per il periodo gennaio-agosto 2018.

La richiesta di aggiornamenti sulla gara si è resa necessaria anche a fronte della richiesta del Miur alle imprese di predisporre gli elenchi aggiornati del personale, per la definizione della gara stessa.

In merito alla gara “ponte” il Miur ha confermato che stanno lavorando con Consip per la predisposizione del bando sulla piattaforma Sdapa (mercato elettronico per gli acquisti della Pubblica Amministrazione) data la scadenza dell’ultima proroga in corso al 31.12.2017 e nell’attesa di avviare la nuova gara di convenzione Consip per l’anno scolastico 2018/2019.

Sul ricorso alla piattaforma Sdapa, le OO. SS. hanno fatto rilevare al Miur la necessità di prestare molta attenzione ai contenuti del bando per avere garanzie in merito al ricorso all’offerta economicamente più vantaggiosa e alla clausola sociale che verrà apposta, oltre a che si recuperino le storture che il ricorso al mercato elettronico ha finora prodotto proprio per la semplificazione della procedura di gara.

Rispetto alle questioni sollevate il Miur non ha escluso l’utilità di prevedere un incontro a livello politico, ovviamente per le sole Organizzazioni Sindacali, sul tema della definizione delle nuove gare.

Sempre nelle questioni relative a tutti i lotti il Miur ha aggiornato il dato relativo alle richieste “a sportello” ricevute fino alla data dell’incontro, confermando che lo stesso rimarrà attivo per tutto il mese di settembre. Alleghiamo tabella di riepilogo, dove si evidenziano che in alcuni territori permangono insufficienti richieste per esaurire la tranches del decoro settembre-dicembre 2017, mentre in altre province le richieste superano le risorse ad esse destinate.

Data la composizione delle richieste “a sportello” il Miur ha sottoposto alle parti la possibilità di spostare tra territori limitrofi le assegnazioni per quei territori che non riescono a colmare quanto appostato per il decoro se si trova una condizione di gestione di trasferimento temporaneo delle persone che non crei troppi disagi.

Rispetto alla proposta avanzata dal Miur le OO. SS. si sono dichiarate disponibili fermo restando che ci sia una effettiva sostenibilità negli spostamenti, ovviamente le imprese hanno confermato la loro condivisione della proposta del Ministero, anche indipendentemente dalle modalità di gestione.

Successivamente si sono affrontate le problematiche dei singoli lotti e nello specifico dei lotti 5-7-10, per i quali Filcams, Fisascat, Uiltrasporti, hanno ribadito e denunciato quanto stà intervenendo.

Data la complessità della discussione e la volontà del Miur di affrontare puntualmente, per i singoli lotti, le gravi condizioni esposte ha proposto di dedicare specifici incontri da tenersi a breve, anche alla luce di diverse segnalazioni negative ricevute dalle scuole e da singoli lavoratori.

Accogliendo la proposta del Miur si è predisposto un calendario di incontri, dove parteciperanno anche i rappresentanti degli Uffici Scolastici regionali, come richiesto dalle Organizzazioni Sindacali.

La programmazione degli incontri è la seguente:

- Lotto 7, martedì 26 settembre 2017 alle ore 9.00;
- Lotto 5, martedì 26 settembre 2017 alle ore 15.00;
- Lotto 10, lunedì 2 ottobre 2017 alle ore 15.30.

In merito al Lotto 10, l’incontro si è reso necessario visto le difficoltà che permangono a seguito dell’inagibilità delle scuole per effetto del sisma dello scorso anno, che non permette di “assorbire” tutte le risorse appostate per il decoro nei territori interessati.

Mentre per il Lotto 7, in attesa di effettuare l’incontro del 27 p. v., è stata inviata lettera di diffida sia a CSI, sia a Ciclat, che si allega, stante l’apertura della procedura di licenziamento collettivo per il territorio di Avellino da parte del primo e per le affermazioni di disattendere gli impegni assunti nel cambio di appalto da parte di entrambi i Consorzi.

Per quanto riguarda gli incontri per i singoli lotti, si prevede la presenza delle strutture territoriali coinvolte e nei prossimi giorni saranno date apposite indicazioni sulla composizione delle delegazioni.

                          p. Filcams Cgil Nazionale

Elisa Camellini