Appalti Scuole, esito incontro Miur 20/06/2017

Roma, 20 giugno 2017

TESTO UNITARIO

Come già anticipato con precedente circolare, il 20 giugno si è svolto il programmato incontro con il Sottosegretario al MIUR On. Vito De Filippo, a cui ha partecipato anche il Direttore Generale del dipartimento risorse finanziarie e risorse umane Dott. Jacopo Greco, per affrontare il tema relativo alla predisposizione delle gare di appalto per i servizi di pulizia e piccola manutenzione per l’anno scolastico 2017/2018 sulla base di quanto definito all’art. 64 D. L. 50 del 24 aprile 2017.

In apertura di confronto le OO. SS. hanno sottolineato la necessità di salvaguardare la continuità occupazionale e reddituale di tutti gli addetti impiegati attualmente nella convenzione Consip Scuole, tenuto conto che il D. L. 50/2017, pur avendo già disposto ulteriori € 64 mln fino al 31.12.2017, fa riferimento unicamente alla continuità occupazionale e non anche alla garanzia reddituale. Pertanto è stato chiesto a tal fine di essere messe a conoscenza sullo stato di predisposizione della nuova gara sopra citata e su quali indicazioni siano state date a Consip per realizzarla.

Per il raggiungimento degli scopi di cui sopra è stata rimarcata la necessità di addivenire ad un protocollo d’intesa che preveda l’inserimento della clausola sociale nel bando di gara per dare effettiva continuità occupazionale, il riferimento al CCNL del settore pulizie e servizi integrati/multiservizi e la specifica salvaguardia dell’orario di lavoro svolto da ciascun lavoratore, anche in coerenza con quanto già definito nei tavoli istituzionali in fase di predisposizione della precedente gara di appalto.

A sostegno della posizione avanzata dalle OO. SS. si è ribadita la necessità di dare piena efficacia al valore sociale degli appalti, definito nel nuovo codice, stabilendo con la committenza pubblica norme per la tutela occupazionale ed economica dei lavoratori coinvolti.

A tal proposito sono stati portati a conoscenza del Miur i protocolli raggiunti con enti locali e funzioni centrali dello Stato che prevedono quanto da noi richiesto e nella fattispecie l’accordo con le regioni Toscana e Piemonte e con il comune di Torino.

La rappresentanza del Miur ha condiviso l’importanza delle tematiche poste dalle Organizzazioni Sindacali confermando che il Ministero continua a ritenere prioritari due aspetti: i servizi alle scuole e la risposta sociale per tutte le lavoratrici e i lavoratori che operano negli appalti.

Rispetto alla predisposizione della gara, il Miur ha dichiarato che interloquirà subito con Consip per verificare l’apposizione nella gara delle tematiche poste dalle Organizzazioni Sindacali, dando al più presto conto alle stesse, aggiornando il confronto odierno immediatamente dopo i riscontri avuti da Consip.

p. la Filcams nazionale
E. Camellini