Appalti Scuole, esito incontro MIUR 17/12/2019

Roma, 18 dicembre 2019

Ieri, le Organizzazioni Sindacali hanno incontrato il Miur e le aziende capofila degli appalti di pulizia, ausiliariato e decoro degli istituti scolastici statali, nell’ambito del Tavolo Tecnico di Monitoraggio, come stabilito nel Verbale sottoscritto dalle Parti al Ministero del Lavoro l’11 dicembre u.s..

In tale contesto, il Miur ha comunicato che le risorse per il proseguimento degli appalti per i mesi di gennaio e febbraio 2020 sono già state stanziate (28 milioni per i servizi di pulizie, 16 milioni per Scuole Belle al mese) dal prossimo Decreto scuola che ha previsto lo slittamento del processo di internalizzazione al 1 marzo 2020.

Il Decreto, dopo il passaggio alla Camera, è in discussione al Senato, dove verrà molto probabilmente approvato essendo stata posta la fiducia. L’approvazione definitiva dovrà comunque arrivare entro il 29/12/2020.

Il Miur, confermando la misura e l’assegnazione delle risorse per i servizi di pulizia, ha comunicato in anticipo anche le quantità delle assegnazioni provinciali delle risorse per Scuole Belle sempre per i mesi di gennaio e febbraio e delle quali farà comunicazione scritta agli istituti scolastici, alle imprese e alle organizzazioni sindacali, ha comunicato inoltre che saranno oggetto di specifico Decreto per renderle disponibili fin dai primi giorni di gennaio 2020.

In merito a questi temi tecnici, le Organizzazioni Sindacali hanno sottolineato la necessità di riconvocare, entro i primi 15 giorni di gennaio, il Tavolo Tecnico di Monitoraggio per fare una verifica sul pieno utilizzo delle risorse appostate e i servizi richiesti e realizzati, anche in relazione dell’utilizzo corretto della Banca Ore, delle ferie e dei permessi.

Il Sindacato ha poi sottolineato che la discussione tecnica non può prescindere dalla discussione politica sul Decreto e sul conseguente Bando, dichiarando che i contenuti, i criteri, le modalità e le risorse con i quali il Governo e il MIUR hanno deciso di realizzare il processo di internalizzazione non garantiscono continuità e mantenimento degli attuali livelli occupazionali e di reddito, come denunciano, inascoltati, da mesi.

Per questa ragioni le OO.SS. hanno chiesto al Miur, tra l’altro, di sollecitare la convocazione di un tavolo interministeriale nel quale ricercare le necessarie soluzioni per permettere che una operazione positiva e storica che vedrà l’assunzione di migliaia di lavoratici e lavoratori alle dirette dipendenze dello Stato, non lo faccia peggiorando le condizioni retributive di migliaia di loro e causando la perdita di un numero elevatissimo di posti di lavoro.

Anche le imprese, per altre ragioni e con motivazioni diverse, hanno chiesto al Miur la convocazione di un tavolo presso la Presidenza del Consiglio.

A conclusione dell’incontro Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltrasporti UIL, hanno chiesto di affrontare la situazione del Lotto6.

Come anticipato venerdì scorso, il Miur ha confermato che, dopo un intesa realizzata con Manitalidea e Banca Farmafactoring che ha permesso di recupere quasi 10 milioni di Euro, saranno erogate le mensilità di luglio, quattordicesima e il 68% della retribuzione di agosto a tutte le lavoratrici e lavoratori.

Le OO.SS., nel riconoscere l’impegno dei dirigenti del Miur e dell’USR, hanno sottolineato come la situazione inaccettabile e drammatica nella quale versano i quasi 4mila lavoratori della Campania non può più andare avanti e che servono soluzioni strutturali che permettano il pagamento delle retribuzioni ancora arretrate e delle prossime mensilità nei tempi previsti, portando a conoscenza del Miur dell’ennesima scorrettezza di Manitalidea con l’invio ai lavoratori di buste paga mendaci. La Dirigenza del Miur ha dato la disponibilità ad un incontro nei prossimi giorni.

In attesa di individuare le iniziative per dare continuità all’azione e alle richieste sindacali per la gestione complessiva della vertenza appalti scuole, l’occasione è gradita per inviare a tutti tanti Auguri di Buone Feste.

p. la Filcams Cgilp. la Fisascat Cislp. la Uiltrasporti Uil
Cinzia Bernardini Fabrizio Ferrari Marco Verzari