Documenti di settore

Appalti Scuole, circolare aggiornamenti 13/04/2017

Roma, 13 aprile 2017


TESTO UNITARIO

In data odierna, per le vie brevi, il Miur ha proceduto a fornire alcuni aggiornamenti relativi alla conferma della definizione del dispositivo normativo per rispondere alla situazione di emergenza dei lotti su cui sussiste la revoca della convenzione Consip Scuole.

Il Miur ha confermato che il dispositivo normativo è in fase di ultimazione di scrittura e a breve verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ed ha altresì informato le OO. SS. che appena vi sarà il testo definitivo procederà con la convocazione delle stesse per illustrare nel dettaglio i contenuti.

Al momento il Miur ha fornito i contenuti di massima che prevedono:
- la continuità della gestione degli appalti di servizi di pulizie e servizi ausiliari, fino al 31.08.2017 alle attuali imprese assegnatarie, non è dato di conoscere se mantenendo in essere gli attuali raggruppamenti o le singole aziende, inoltre si dovrebbero modificare i termini economici di gestione dei contratti attuativi sulla base dei prezzi medi riferiti ai lotti regolarmente assegnati;
- anche per i lotti oggi sottoposti a revoca riprenderanno i lavori di decoro attraverso lo sblocco delle risorse già ripartite dei € 128 mln fino al 31.08.2017.

La norma, in base a quanto affermato dal Miur, ha definito alcune misure per il prossimo anno scolastico 2017/2018 in funzione e nelle more della predisposizione delle nuove gare Consip, prevedendo la stipula di un contratto di appalto “ponte” per i servizi di pulizia e ausiliariato, attivato tramite il sistema dinamico di acquisizione, sussistendo la condizione dell’urgenza e la scadenza naturale della convenzione Consip sui lotti non revocati tra dicembre 2017 e gennaio 2018.

Per l’approntamento del contratto di appalto “ponte”, nella norma è stato previsto un ulteriore stanziamento di € 64 mln dal 01.09.2017 fino al 31.12.2017, per dare copertura al gap tra le ore destinate ai servizi di pulizia ed ausiliariato e il completamento dell’orario contrattuale individuale.

L’ulteriore somma stanziata potrà essere impiegata sia per acquistare da parte delle scuole sia lavori di decoro, soprattutto sui lotti non revocati, sia per l’acquisto di servizi aggiuntivi di pulizia e ausiliariato.

Si ribadisce che quanto sopra descritto è stato fornito per le vie brevi e quindi si potrà avere certezza dei contenuti del dispositivo normativo definito solo al momento dell’incontro con il Miur.

Vi terremo tempestivamente informati sulla data di convocazione.

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini