Appalti Scuole, aggiornamenti e accordi proroga FIS 10/02/2017

Roma, 10 febbraio 2017

TESTO UNITARIO

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto dalle imprese operanti nei lotti 3 Toscana, 6 Napoli-Salerno, 11 Puglia, 12 Calabria-Basilicata e 13 Sicilia, la richiesta di proroga dei Fis per Solidarietà a fronte del ritardo dell’avvio dei lavori di decoro legato al nuovo finanziamento di €128 mln, definito nell’Accordo Quadro raggiunto alla Presidenza del Consiglio il 04.11.2016.

Nonostante la firma da parte del Ministro dell’Istruzione del Decreto, per lo stanziamento delle risorse sopra citate, il 27 u. s., ad oggi lo stesso è ancora fermo al vaglio della Corte dei Conti per la definitiva approvazione.

Conseguentemente le imprese, nei giorni scorsi, hanno fatto pervenire alle Organizzazioni Sindacali le richieste di proroga dei FIS già utilizzati per dicembre e gennaio u. s..

Le OO. SS. hanno valutato utile il ricorso alla proroga dell’ammortizzatore sociale per evitare l’incremento in negativo della banca ore e permettere alle imprese di reggere sul piano finanziario.

Al fine di evitare il disagio già sostenuto dalle lavoratrici e dai lavoratori nei mesi scorsi a fronte dell’applicazione dei FIS, le Organizzazioni Sindacali hanno posto quale condizione per il rinnovo che venisse riconosciuto un sostegno economico, che si è tradotto con l’anticipo dei ratei maturati delle retribuzioni differite fino a concorrenza della retribuzione mensile.

Le imprese dopo aver dichiarato diverse difficoltà a riconoscere quanto richiesto dalle OO. SS. hanno confermato le anticipazioni e conseguentemente si è addivenuti alla sottoscrizioni dei relativi verbali di accordo, di cui si invierà copia nella giornata di lunedì p. v..

Per quanto riguarda i lotti assegnati alla RTI CNS-Kuadra e Manutencoop, ad oggi il Consiglio di Stato non ha ancora emesso il dispositivo relativo al ricorso proposto dalle aziende e da notizie informali il parere dovrebbe arrivare nei primi giorni della prossima settimana. Appena si avranno informazioni più certe verranno immediatamente comunicate.

Nel frattempo si è venuti a conoscenza che il Miur ha avviato nei giorni scorsi gli approfondimenti per l’avvio della nuova gara di appalto, stante che l’attuale convenzione in corso scade il 31.12.2017.

A fronte della notizia le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto un incontro urgente al Ministro dell’Istruzione per discutere anticipatamente delle condizioni del nuovo appalto e che siano rispettati gli impegni assunti dalla Presidenza del Consiglio per trovare una soluzione definitiva ai problemi occupazionali delle lavoratrice e dei lavoratori c. d. “Ex Lsu e Appalti Storici”.

Inoltre nel corso dei prossimi giorni si provvederà a inviare una richiesta di incontro urgente anche alla Presidenza del Consiglio e ai ministeri interessati, per richiamare tutte le parti coinvolte al rispetto degli impegni assunti con la sottoscrizione dell’Accordo Quadro del 04.11.2017.

Vi terremo tempestivamente informati sull’evoluzione della situazione.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale

Elisa Camellini