Appalti pulizie Ministero Difesa – Esito Incontro 5-02-2009

Roma, 6 febbario 2009

Oggetto: Appalti pulizie Ministero Difesa incontro 5-2-2009

Alle Filcams Regionali
e Comprensoriali

LORO SEDI

TESTO UNITARIO


Si è svolto il 5-02-2009 il previsto incontro con il Ministero della Difesa al quale ha partecipato anche il Ministero del Lavoro.

Il Ministero delle Difesa ha sostenuto di non avere ancora il quadro della situazione per ogni caserma e che questo sarà disponibile per una prossima riunione. Ha inoltre riconfermato la volontà ad ottenere nuovi fondi e a tale proposito ci faranno pervenire la lettera di richiesta indirizzata al Ministero del Tesoro; inoltre, rimane ferma la volontà di recuperare, almeno parzialmente il livello delle prestazioni.
Dal canto suo, il Ministero del Lavoro ha dato la sua disponibilità per facilitare l’uso dei contratti di solidarietà ove possibile, nonché a rendere disponibile, per chi ne farà richiesta, e previo sottoscrizione dellaccordo, la cassa integrazione in deroga.

Alle nostre obiezioni sui ritardi e di fronte alla nostra documentazione relativa ai tagli che in certe caserme sono superiori al 65/70% (livello che rende impossibile l’uso dei contratti di solidarietà); relativa alla denuncia nei confronti delle aziende che hanno proceduto senza tener conto della L. 223, facendo così decadere i requisiti per ottenere la cassa integrazione, il Ministero della Difesa ha risposto che emetterà una nuova circolare che fissa il limite il massimo della riduzione delle prestazioni al 50%.
Il Ministero si impegna anche, attraverso i Comandanti delle Caserme, ad informare le aziende sulla possibilità/ necessità di richiedere gli ammortizzatori sociali.
Infine il Ministero del Lavoro valuterà la possibilità da noi suggerita di un accordo nazionale con le associazioni firmatarie del contratto di settore.

Una nuova riunione è fissata per Venerdì 13 Febbraio. Vi invieremo appena disponibile il resoconto firmato dal Ministero della Difesa.

Per Segreteria Nazionale Filcams Cgil
C. Caravella