Appalti ed ex LSU Pulizia scuole – Verbale incontro del 13-5-2004

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per il personale della scuola

VERBALE

Il giorno 13 maggio 2004 nei locali del M. I. U. R., si sono incontrati i rappresentanti del Ministero e i rappresentanti delle OO.SS Confederali, di Categoria e della Scuola per discutere sui problemi occupazionali connessi agli appalti di pulizia nelle scuole.
Sono presenti: per l’Amministrazione il Direttore Generale del personale della scuola e il Dirigente competente per materia;
per le OO.SS. Confederali i rappresentanti della CISL, della UIL e della CONFSAL;
per le OO.SS. del Terziario rappresentanti della FILCAMS CGIL, della FISASCAT CISL e della UIL TRASPORTI;
per le OO.SS. della Scuola i rappresentanti della CGIL-SCUOLA, della CISL-SCUOLA, della UIL-SCUOLA e dello SNALS;
L’Amministrazione ha prioritariamente fornito informazioni sull’azione sinora seguita in attuazione dell’Intesa del 23 novembre 2003 e a seguito delle modifiche apportate alla Convenzione – quadro del 2 gennaio 2004.
In particolare l’Amministrazione ha impegnato la CONSIP ad elaborare uno studio di fattibilità per la indizione delle gare di appalto, sia per gli appalti storici sia per gli ex LSU.
Ha in corso un confronto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze per assicurare carattere di stabilità alla questione del finanziamento, al fine di portare a definitiva soluzione l’annoso e delicato problema della stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili.
L’Amministrazione ha espresso anche la propria intenzione di promuovere una proroga per le due tipologie di appalti, al fine di assicurare, nel frattempo, la continuità delle prestazioni lavorative e la stabilità del rapporto di lavoro, alle medesime condizioni finora attuate.
L’Amministrazione si impegna, altresì, a contenere nell’attuale assetto e quantità le istituzioni scolastiche interessate all’esternalizzazione dei servizi di pulizia.
L’Amministrazione si impegna a indire una convocazione formale entro la fine del mese di maggio e, nel frattempo, a promuovere una riunione tecnica con le Organizzazioni della scuola e del terziario in merito ai contenuti delle condizioni di appalto. L’Amministrazione prende atto, infine, che, a seguito dell’incontro odierno, le organizzazioni sindacali del terziario si impegnano a sospendere le procedure di raffreddamento della vertenza, già avviate, fino al prossimo incontro di fine maggio.