APPALTI DI PULIZIA: IL MINISTERO STANZIA I FONDI FINO A GIUGNO 2011

28/01/2011

28 gennaio 2011

Appalti di Pulizia: il Ministero stanzia i fondi fino a giugno 2011

Il 20 gennaio si è svolto il previsto incontro al MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) tra le Organizzazioni Sindacali, le Associazioni Datoriali ei responsabili del Dipartimento Bilancio del MIUR relativo agli appalti di pulizia delle scuole (Ex Lsu ed Appalti Storici).
Nell’incontro il Sottosegretario ha confermato che saranno assegnate alle scuole le risorse necessarie a consentire la regolare prosecuzione dei contratti in corso e la proroga sino al 30 giugno 2011 di quelli già scaduti o in scadenza, alle medesime condizioni. Inoltre entro il mese di febbraio saranno erogate, a tutte le istituzioni scolastiche interessate, le risorse finanziarie per garantire il pagamento alle imprese relativo al periodo settembre – dicembre 2010.
Le Associazioni Datoriali hanno confermato nei prossimi giorni avverrà la revoca delle procedure di mobilità.
“Permangono comunque ancora numerosi problemi per le esigue risorse economiche attualmente disponibili per il settore” spiega la Filcams Cgil “che risultano insufficienti a salvaguardare la continuità occupazionale e di reddito delle lavoratrici e dei lavoratori del settore e a garantire un adeguato livello di qualità e sicurezza dei servizi.”
Ancora incerti, inoltre, i contenuti e le modalità delle prossime gare di appalto: l’attuale intenzione del Ministero è quella di attivare gare provvisorie per singolo plesso nel periodo che va dal 1 settembre 2011 – 31 agosto 2012, in attesa della definizione di una gara più generale.
“Abbiamo fermamente contestato” afferma la Filcams Cgil “la possibilità di un simile percorso poiché una tale frammentazione, determinerebbe gravissime ripercussioni oltre che sulle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori, sulla stabilità del settore, sulla esigibilità sulla sicurezza e qualità dei servizi, aggravando, tra l’altro, in modo sostanziale i costi per l’amministrazione.”
Il confronto per l’approfondimento dei contenuti e delle modalità delle prossime gare proseguirà nel prossimo incontro previsto per il 10 febbraio prossimo.