Appalti ATA – circ. Ministero PI n. 441 – Istruzioni operative connesse DM n.65 del 20.04.2001

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per i servizi nel territorio
Direzione Generale del Personale della scuola e della Amministrazione
Uff. VIII

Prot. n. 441Roma, 14.09.2001

AiDirettori Generali Regionali
LORO SEDI
AiProvveditori agli Studi
LORO SEDI
AiDirigenti Scolastici
interessati all’oggetto
LORO SEDI
Fax 0125/4 18533Spett.leConsorzio MANITAL
Via Torino, 29
10015 – IVREA (Torino)
Fax 051/320616Spett.leCONSORZIO NAZ.LE SERVIZI -
Via della Cooperazione, 21
BOLOGNA
FaxO6/78345862Spett.leConsorzio MILES
Via Rocca di Papa, 21
00179- ROMA
Fax 051/6330275Spett.leConsorzio CICLAT
Via della Villa, 17- 19
BOLOGNA
Fax 06/57301262AS.C.O.
Via Ostiense, 1311L
00154- ROMA
Fax d6/5744361AITALIA Lavoro S.p.A.
V.le Ostiense, 13 1/L
00154- ROMA

Oggetto:Istruzioni operative connesse al D.M. prot. n. 65 del 20.4.2001;

Facendo seguito ad alcune richieste di chiarimento pervenute allo scrivente, si forniscono qui di seguito le necessarie indicazioni:

A) Accesso agli Istituti

Salvo diversi accordi, gli Affidatari sono tenuti – ove necessario – all’apertura ed alla chiusura delle istituzioni scolastiche interessate, in funzione esclusiva dell’assolvimento del servizio di pulizia.
Tale obbligo non comporta assolutamente lo svolgimento di compiti di vigilanza e portierato, ma è finalizzato esclusivamente a rendere possibile, in assenza del personale A.T.A. proposto a tali compiti, l’adempimento del servizio di pulizia nei plessi scolastici interessati.

B) Coesistenza di più ditte di pulizia

Nel caso in cui, nelle singole istituzioni scolastiche, si fosse in presenza sia di ditte appaltatrici di lavori di pulizia, nei cui contratti la scuola è subentrata all’Ente Locale, sia di ditte che hanno assunto i soggetti ex LSU, ai sensi del D.M. di cui all’oggetto, l’assolvimento dei compiti dei servizi di pulizia nelle scuole interessate, spetterà alle ditte utilizzatrici degli ex LSU stabilizzati ai sensi del sopracitato D.M. per la sola parte residuale della superficie planimetrica da sottoporre a pulimento. In assenza di tale presupposto, nella formulazione del piano di ottimizzazione, gli affidatari procederanno, d’intesa con gli affidanti, alla assegnazione degli ex LSU stabilizzati in altre istituzioni scolastiche ove la presenza degli stessi risulti carente.

C) Interruzione dei rapporti con gli LSU

Si rammenta, infine, che con la data del 30 giugno 2001, questa Amministrazione ha definitivamente interrotto il ricorso allo strumento dei Lavori Socialmente Utili e che non esiste nessuna possibilità, in base alla normativa vigente, di ulteriori proroghe.
A partire dal 1° luglio 2001, quindi, è da ritenersi assolutamente escluso il ricorso a tale tipologia di utilizzo di risorse umane nelle scuole statali.

IL DIRETTORE GENERALE
Zucaro