Apcoa Parking Italia, esito incontro 28/09/2016

Roma, 30 settembre 2016

Testo Unitario

In data 28 settembre 2016 si è tenuto il previsto incontro con la società Apcoa Parking Italia Spa, società con sede legale a Mantova e che occupa circa 200 lavoratori che gestiscono parcheggi in tutta Italia.
L’incontro è servito per concordare un Accordo Quadro per l’installazione e l’utilizzo di impianti di videosorveglianza in tutte le unità produttive dell’azienda.
L’accordo sottoscritto richiama in modo chiaro l’articolo 4 della Legge 300/70, escludendo ogni controllo sui lavoratori e le immagini registrate non potranno in alcun modo rappresentare materia di contestazione disciplinare, salvo il caso di azioni giudiziarie.
L’accordo quadro specifica chiaramente gli ambiti di azione del datore di lavoro e le garanzie per i lavoratori e per i dati che vengono catturati dalle telecamere e registrati su supporti non accessibili salvo nel caso di atti criminosi e a seguito di formale denuncia alle autorità competenti, garantendo l’informazione e la visione alle RSA/RSU, ovvero, se non presenti, alle OO.SS. qualora richiesto.
A livello territoriale dovranno a questo punto essere sottoscritti i relativi verbali di accordo con i dettagli tecnici e la relativa indicazione del collocamento, del numero e della tipologia di apparecchiature usate. Gli accordi dovranno, a pena di nullità, essere sottoscritti o dalle RSA/RSU dove presenti, o dalle OO.SS. territorialmente competenti.
A questo proposito i territori interessati saranno contattati dall’azienda o dal consulente al fine di un incontro per la sottoscrizione dei verbali di accordo. Nel caso vengano riscontrate difficoltà nell’applicazione dell’accordo quadro o negli incontri territoriali le parti potranno attivarsi a livello nazionale per la soluzione delle problematicità.
Infine, vi informiamo che abbiamo programmato un nuovo incontro per il 26 ottobre 2016 alle ore 10,30, a Milano, in Corso di Porta Vittoria 43, presso la Camera del Lavoro, con la finalità di avviare un confronto partendo dalla regolamentazione delle relazioni sindacali.

                          p. la Filcams Cgil Nazionale
                          Sandro Pagaria