Ansa – Carrefour: le Monde, possibile ritiro da Cina e Brasile

30/09/2009

PARIGI, 28 SET – Carrefour , numero due mondiale della grande distribuzione, potrebbe cedere a breve le sua attività in Cina e in Brasile: lo scrive oggi il quotidiano ‘Le Monde’ secondo cui a spingere il gruppo francese a ritirarsi dai paesi emergenti sarebbero i suoi due principali azionisti, Colony Capital e Barnard Arnault, il proprietario di Lvmh, che insieme detengono il 13,5% del suo capitale.
Il quotidiano francese parla ‘di forti pressioni” sul cda e sul management affinché Carrefour rinunci alla sua presenza in Cina e Brasile, due paesi in cui il gruppo è leader, entro la fine del 2009. Secondo ‘Le Monde’ l’operazione potrebbe rivelarsi ‘a breve termine fruttuosa” in quanto al gruppo resterebbe in sostanza l’Europa occidentale dove "l’essenziale degli investimenti sono già stati effettuati" ma "a detrimento del lungo termine" in quanto "tutto indica che i consumi dovrebbero esplodere "in Cina e Brasile.
Arnault e Colony erano entrati nel capitale di Carrefour nel marzo del 2007 con l’intenzione di valorizzare l’investimento soprattutto attraverso il patrimonio immobiliare del gruppo. Non riuscendo, a causa della crisi, a cedere gli asset immobiliari, i due azionisti starebbero ora cercando di smantellare il gruppo, scrive il giornale che cita ‘ fonti vicine al dossier’. (ANSA).