Angeletti: a rischio 200 mila posti

03/03/2010

ROMA – La crisi, che è stata «epocale», «non è ancora finita» e per il 2010 «sono ancora a rischio più di 200 mila posti di lavoro»: è la cifra indicata dal segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, nella relazione al congresso aperto ieri a Roma. Nel 2009, tuttavia – ha aggiunto – «grazie agli ammortizzatori sociali messi in campo, sono stati evitati circa 400 mila licenziamenti».