Ancona. Contratto integrativo per la Coop

18/12/2006

    domenica 17 dicembre 2006

    Contratto integrativo per la Coop

      ANCONA – L’accordo arriva in fondo a una trattativa duranta oltre un anno e conclusa con un incontro-fiume concluso alle cinque del mattino. Da ieri i dipendenti della Coop Adriatica (9000 tra Emilia Romagna, Marche e Abruzzo, 3.500 solo nella nostra regione) hanno un nuovo contratto integrativo aziendale, salutato dal sindacato come un ottimo traguardo anche alla luce delle difficolt� di mercato che si registrano nel settore della grande distribuzione. Le novit� di rilievo riguardano un incremento dell’orario per i part-time (cresciuto di 104 e 208 ore annue in base a quanto orario supplementare gi� svolgevano i dipendenti) e un aumento del premio fisso aziendale e di quello variabile. L’area contrattuale del gruppo Coop � stata estesa per la prima volta anche all’Abruzzo e ad alcune ipercoop marchigiane (due a San Benedetto del Tronto e Cesano di Senigallia) dove prima vigevano altri contratti. L’intesa siglata ieri tra azienda ed esponenti di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs riguarda nelle Marche otto iper e una trentina di supermercati.

      “E’ un risultato molto importante aver ottenuto la stabilizzazione di 250 dipendenti che erano a tempo determinati e che verranno assunti a tempo indeterminato – commenta Claudio Di Pietro, segretario regionale della Filcams Cgil -. L’accordo introduce delle novit� importanti anche per l’apprendistato, perch� i nuovi assunti saranno subito inquadrati con lo stesso livello in cui poi verrebbero assunti”.