ANAD, SIGLATO UN ACCORDO PER L’EMERSIONE DI 12MILA LAVORATORI

18/07/2013

18 luglio 2013

Anad, siglato un accordo per l’emersione di 12mila lavoratori

Siglato nella notte tra il 16 e il 17 luglio, l’accordo che consentirà l’emersione di circa 12 mila lavoratori della pubblicità diretta, coloro che distribuiscono i depliant nelle cassette postali.
Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti Uil, i Sindacati dei lavoratori Precari Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp Uil hanno firmato con ANAD un protocollo d’intesa che permetterà di far emergere alla luce del sole i rapporti di lavoro di migliaia e migliaia di lavoratori oggi pagati in nero o inquadrati con contratti di collaborazione senza alcun riferimento contrattuale e normativo.
L’accordo permetterà soltanto alle aziende che sottoscriveranno l’intesa nella sua interezza di utilizzare gli strumenti di riallineamento e di emersione con le scansioni temporali previste e metterà in grado ogni singolo lavoratore di far valere i propri diritti e di rivendicare le proprie competenze in un quadro di certezze per quanto riguarda retribuzioni, orari di lavoro e diritti.
L’accordo individua nel contratto nazionale servizi integrati/multiservizi il contratto di riferimento e trasforma dal 17 luglio, tutti i rapporti di lavoro parasubordinati in contratti di lavoro a tempo indeterminato.
Prevede in 2 anni e mezzo il riallineamento delle retribuzioni a quelle previste dal contratto nazionale di riferimento e l’inserimento graduale delle figure specifiche del settore nell’inquadramento.
Estende i diritti sindacali di assemblea e il riconoscimento delle rappresentanze sindacali in tutte le aziende che superino i 15 dipendenti (comprendendo nel computo per intero anche i contratti a tempo parziale).