American Express, la solidarietà tra colleghi

11/02/2016

“Nonostante le continue e reiterate proteste delle Organizzazioni sindacali e delle lavoratrici e dei lavoratori, American Express ha comunicato ad una lavoratrice, senza alcun preavviso, la cancellazione della propria posizione lavorativa in azienda, mettendola di fronte ad una scelta: Uscire dall’azienda senza opporsi al licenziamento a fronte di una dazione economica o affrontare il licenziamento.” È quanto raccontano  in un nota le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fiasascat  Uiltucs Roma e Lazio.

La richiesta all’azienda di concedere alla lavoratrice almeno 48 ore di tempo per valutare la proposta e nel contempo di confrontarsi con le Organizzazioni Sindacali Aziendali nella ricerca di una possibile ricollocazione in altra posizione lavorativa, non è stata ascoltata e le lavoratrici e lavoratori e le lavoratrici dell’Azienda hanno deciso di abbandonare spontaneamente le proprie postazioni lavorative in solidarietà alla collega.