AMERICAN EXPRESS ITALIA SIGLATA IPOTESI DI ACCORDO INTEGRATIVO

11/01/2013

11 gennaio 2013

American Express Italia Siglata Ipotesi di Accordo Integrativo

È stata sottoscritta ieri dalle organizzazioni sindacali e dal Consiglio D’azienda Unitario l’ipotesi di contratto integrativo aziendale di American Express, giunta dopo tre mesi di serrata trattativa che seguiva la disdetta unilaterale effettuata dall’Azienda lo scorso ottobre.
Fra gli allegati al Contratto Integrativo Aziendale è stato rinnovato e consolidato l’importante accordo di recupero della carenza malattia, che dopo il CCNL separato del 2011 è fondamentale per garantire alle lavoratrici e ai lavoratori il riconoscimento di una tutela preziosa.

L’ipotesi di accordo recupera buona parte del vecchio CIA, costruito in oltre 10 anni di relazioni sindacali, inserendo alcune modifiche sulle metriche del Premio Variabile e recuperando le varie indennità economiche legate a turni festivi e disagiati. Previsto anche l’inserimento di un buono pasto per i part time, e la salvaguardia dei cosiddetti "turni mamma", che favoriscono la conciliazione dei tempi per lavoratori e lavoratrici con figli piccoli.

La prossima settimana, l’ipotesi di accordo verrà illustrata in assemblea e sottoposta alla consultazione dei lavoratori tramite Referendum.

American Express, la multinazionale americana delle carte di credito, occupa in Italia più di 1000 persone: la firma dell’accordo, che prevede l’introduzione di un nuovo modello organizzativo a tutela delle attività italiane, è importantissima in un momento in cui dagli Stati Uniti si annuncia un piano di ristrutturazione globale che coinvolgerà 5400 persone.