Altran Italia, circolare CIA 24/05/2018

Roma, 29 maggio 2018

Lo scorso 24 maggio è stato sottoscritto, al termine di una trattativa difficile e complessa, il Contratto Integrativo per i dipendenti di Altran Italia spa.

SI tratta di un risultato importante e non scontato, in considerazione delle posizioni di partenza che erano divaricate e non conciliabili. Nel merito sono stati normati diversi istituti che interano e migliorano quanto previsto dal Ccnl Terziario Distribuzione e Servizi, che possono essere sinteticamente riassunte in:

- specifici permessi aggiuntivi rispetto a quelli già previsti per le RSA/RSU per i Rappresentanti Sindacali
Altran Italia presenti nel CAE;

- inserite ore di permesso per l’inserimento dei figli a scuola;

- previste ore di permesso per visite mediche;

- previsto il 100% della retribuzione per tutti gli eventi di malattia intercorsi nell’anno;

- introdotto uno specifico protocollo per il “Contrasto alle molestie sessuali e violenza sui luoghi di
lavoro”;

- definite norme cogenti per i diritti e le agibilità dei Rls in materia di Salute e Sicurezza;

- grazie alla possibilità da parte dei lavoratori di accedere ai servizi di welfare presenti su una specifica
piattaforma aziendale, l’importo del Premio di Risultato è stato incrementato rispetto a quanto definito
nel precedente Contratto Integrativo.

Esprimiamo soddisfazione per il risultato raggiunto che fornisce un quadro normativo certo e che integra in maniera sostanziale il CCNL Terziario Distribuzione e Servizi applicato ai lavoratori di Altran Italia spa.

Per gli approfondimenti di merito vi rimandiamo alla lettura del Cia che vi alleghiamo e nel contempo vi trasmettiamo copia del verbale di condivisione firmato per il piano formativo presentato a Fondimpresa.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Massimo Mensi