Altran Italia, esito incontro 18/01/2018

Roma, 24 gennaio 2018

    Testo Unitario

    Lo scorso 18 gennaio si è tenuto l’incontro tra Altran SpA rappresentata dal dott. Claudio Barillari, HR Manager assistito dal consulente dott. Cannalire e dalla dott.ssa Maria Elisabetta Russo di Confcommercio Roma e le OO.SS. nazionali e territoriali, unitamente alle proprie rappresentanze sindacali.
    Il testo di cui in allegato alla nostra precedente comunicazione, è stato presentato dalle OO.SS. accompagnato da una serie di richieste di modifica quali:

    ·ridefinizione della fascia per "pausa pranzo";
    ·ripristino formulazione precedente CIA inerente il Santo Patrono;
    ·riformulazione del capitolo "trasferte";
    ·richiesta di inserimento modifica orario entrata sede di Roma o rinnovo della disposizione aziendale attualmente applicata (flessibilità entrata fino alle ore 10:00);
    ·modifica punti 3.3.1 con chiarimento della dizione sulla "fatturazione al cliente" e 3.2.2 con inserimento delle ore per visita medica;
    ·reinserimento dell’articolato come da vecchio CIA sul Coordinamento nazionale;
    ·modifica del punto 4.1 (Ambito di applicazione) rispetto alle future acquisizioni del Gruppo Altran e pretesa esigibilità dell’applicabilità del CIA anche ai lavoratori coinvolti nelle future operazioni societarie

    Alle osservazioni di cui sopra, l’azienda ha risposto con:

    ·accoglimento della ridefinizione della fascia per "pausa pranzo";
    ·ripristino formulazione precedente CIA inerente il Santo Patrono;
    ·cassazione del capitolo "trasferte";
    ·volontà di rinnovo della disposizione aziendale attualmente applicata con flessibilità entrata fino alle ore 10:00 solo per la sede di Roma;
    ·chiarimento circa il punto 3.3.1 sul significato di "fatturazione al cliente"
    ·inserimento delle ore per visita medica alle fattispecie già elencate nel punto 3.2.2;
    ·inserimento dell’articolato come da vecchio CIA sul Coordinamento nazionale;
    ·respingimento della modifica del punto 4.1 (Ambito di applicazione) rispetto alle future acquisizioni del Gruppo Altran

    Rispetto all’ultimo punto, le OO.SS. nazionali hanno proposto una riformulazione dell’articolato sull’ambito di applicazione che è stato respinto con forza da Altran. Prefigurandosi possibili profili di illegittimità circa la proposta aziendale, le OO.SS. nazionali non hanno proceduto alla firma e hanno sospeso il tavolo negoziale.

    Le OO.SS. nazionali riconfermano la propria disponibilità alla ripresa della trattativa, rispetto alla quale non mancherà il necessario impegno, per definire una proposta condivisa nella parte relativa all’ambito di applicazione del Contratto Integrativo e al fine di determinare le condizioni utili alla conclusione del negoziato.

    p. la Filcams Cgil Nazionale
    M. Mensi