Altran Italia, esito incontro 13/12/2011

Roma, 14 dicembre 2011

Si è tenuto ieri presso la sede di Unindustria di Roma l’incontro per l’esame congiunto previsto dalla normativa e in relazione alla procedura di cessione di ramo di azienda Altran Italia a ADS S.P.A.

L’incontro non ha dato alcun esito, tanto che la Filcams e la Fiom CGIL, uniche Organizzazioni Sindacali presenti, insieme ai relativi delegati sindacali di Roma e Torino, non hanno ritenuto opportuno sottoscrivere un verbale di esperita procedura.

Le aziende hanno rifiutato qualsiasi proposta di confronto orientata a trovare soluzioni che salvaguardassero le lavoratrici e i lavoratori coinvolti.

La cessionaria ci ha anzi comunicato che procederà ad una sorta di armonizzazione autonoma, attraverso colloqui individuali con i 13 dipendenti Altran coinvolti.

Ritenendo inaccettabile tale impostazione, consigliamo alle strutture di valutare insieme ai lavoratori interessati che ne diano mandato, l’ipotesi di impugnare il trasferimento del rapporto di lavoro, anche sulla base di una difficile individuazione del ramo di azienda oggetto della cessione.

Valuteremo poi con le altre OO.SS. del Terziario la possibilità di richiedere un incontro urgente con Altran, avente ad oggetto un confronto sul piano industriale dell’azienda.

Alleghiamo un comunicato sindacale da far circolare nelle bacheche sindacali Altran e restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

p. Filcams Nazionale

Giuliana Mesina

Comunicato Sindacale