Alto Adige. Commercio, si va verso lo sciopero

26/05/2004


MERCOLEDÌ, 26 MAGGIO 2004
 
Pagina 20 – Cronaca
 
PROTESTA
 
Commercio, si va verso lo sciopero
 
Ormai è rottura sul rinnovo del contratto nazionale di settore
 
 
 
 
    Ci risiamo, eccoci ancora ad uno sciopero dei lavoratori del settore del commercio. Le trattative in corso per il rinnovo del Contratto Nazionale, che si stanno trascinando da 15 mesi, fra Organizzazioni Sindacali e dei datori di lavoro, hanno subito una brusca frenata, giungendo alla rottura ed interrompendo almeno temporanea degli incontri.
    Le rappresentanze dei lavoratori non ritengono di poter e dover proseguire nel confronto, per l’assoluta indisponibilità da parte datoriale ad accogliere richieste, che i sindacati ritengono per contro essenziali ed irrinunciabili. Arriviamo allora al non evitabile sciopero che vedrà la categoria dei dipendenti del settore, scendere in piazza, per dare visibilità ad un malessere, che come più delle altre attività lavorative vede peggiorare giorno per giorno lo stato in cui sono costretti ad operare: aumento delle pretese padronali, arroganza, prepotenza, pretesa di negare diritti, non pagare le ore straordinarie, prolungare l’orario di lavoro.
    Sabato 19 giugno è fissato l’appuntamento a Roma, per la manifestazione nazionale con Cgil, Cisl, Uil. Carrozze ferroviarie e pullman partiranno anche dalla nostra provincia. La prenotazione dei posti è già iniziata: Filcams/Cgil Tel. 0471/926420.