ALPITOUR, SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO INTEGRATIVO

15/05/2014

15 maggio 2014

Alpitour, sottoscritto il contratto integrativo

È stato sottoscritto il 13 maggio scorso il primo Contratto integrativo Nazionale di Alpitour, Il più importante tour operator italiano.
L’integrativo prende le mosse da un accordo precedente che riguardava solo le sedi di Cuneo e Torino, ma scaduto ormai da diversi anni. La trattativa si era interrotta nel 2011. Negli ultimi anni è stato poi necessario affrontare situazioni critiche complesse: riorganizzazioni aziendali con la chiusure di alcune sedi e il trasferimento della sede storica da Cuneo a Torino, Cassa integrazione e contratti di solidarietà, e la chiusura di numerose agenzie della Welcome Travel (azienda del gruppo).
“In seguito al grande impegno richiesto ai lavoratori in questi anni” spiega Sabina Bigazzi della Filcams Cgil, “abbiamo preteso la riapertura delle trattative per il contratto integrativo, percorso che si è concluso con un esito che riteniamo positivo.”
L’accordo, prevede, tra le altre cose: un articolato sistema di relazioni sindacali; permessi sindacali aggiuntivi per il coordinamento; orari di lavoro articolati, con flessibilità in entrata ed in uscita in alcuni reparti; Istituzione sperimentale della banca ore; Retribuzione delle ore di viaggio in caso di trasferta, individuandone la quantità in maniera forfettaria; Salario variabile collegato a due diversi obiettivi/indicatori.
“Non possiamo che ritenerci soddisfatti” conclude la Filcams Cgil, “Nei prossimi giorni dovranno essere tenute le assemblee per l’approvazione, per andare alla firma definitiva il prossimo 20 giugno.”