ALPITOUR INTENDE TRASFERIRE 65 IMPIEGATI: I LAVORATORI DECIDERANNO IN ASSEMBLEA LE INIZIATIVE DI CONTRASTO

28/10/2005

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

28 ottobre 2005

ALPITOUR INTENDE TRASFERIRE 65 IMPIEGATI: I LAVORATORI DECIDERANNO IN ASSEMBLEA LE INIZIATIVE DI CONTRASTO

Alpitour, il tour operator con direzione a Cuneo, intende sfoltire i ranghi presso la direzione centrale per rimpolparli a Torino. È con questa novità che Filcams e Fisascat hanno lasciato la riunione avvenuta con la direzione aziendale e l’Unione industriale di Cuneo.

Il progetto comunicato ai sindacati prevede il trasferimento di 65 impiegati ora al lavoro alle direzioni finanza, marketing, contrattazione voli.

Per altri 30 impiegati, attualmente in Cigs, sarebbe utilizzato lo strumento contrattuale della trasferta.

«Filcams e Fisascat – dice Gino Vennettilo, segretario generale della Filcams di Cuneo – hanno espresso la loro contrarietà. Ora saranno le assemblee dei dipendenti Alpitour a decidere le opportune iniziative di contrasto.

«Mercoledì 2 novembre – dice ancora Vennettilo – ci sarà un incontro con l’amministrazione comunale cittadina. A nessuno sfugge il significato che tali scelte assumono per il futuro del gruppo Alpitour e per la città di Cuneo».