ALPITOUR, I LAVORATORI PROTESTANO CONTRO IL TRASFERIMENTO DELLA SEDE

19/09/2011

19 settembre 2011

Alpitour, i lavoratori protestano contro il trasferimento della sede

300 lavoratrici e lavoratori dell’Alpitour il 15 settembre hanno scioperato e hanno presidiato davanti alla Provincia di Cuneo per protestare contro la scelta della direzione aziendale dell’Alpitour di trasferire la sede di Cuneo a Torino, con il conseguente spostamento di 300 lavoratrici e lavoratori

“Una scelta errata che avrà gravi ripercussioni occupazionali” ha affermato la Filcams Cgil Provinciale; “questo trasferimento non può essere sostenibile dalle lavoratrici e dai lavoratori, considerando che la maggior parte di loro sono donne, con contratti part-time, monoreddito e con figli e o anziani a carico.”

Durante il Presidio una delegazione sindacale è stata ricevuta dall’amministrazione provinciale.

A tale incontro le organizzazioni sindacali hanno richiesto alle istituzioni locali e provinciali di intraprendere insieme tutte le iniziative necessarie a mantenere questa realtà occupazionale anche per l’economia e il tessuto sociale del territorio cuneese.
Gli enti comunali e provinciali si sono impegnati a promuovere iniziative sul territorio per scongiurare il trasferimento dei dipendenti nel capoluogo regionale. Nei prossimi giorni il presidente della Provincia, Gianna Gancia, incontrerà il Presidente di Alpitour World; il 26 settembre a Cuneo vi sarà il consiglio Comunale e il 27 settembre si aprirà il tavolo di crisi in Provincia.