Alpitour, esito incontro 29/10/2010

Roma, 2 novembre 2010

il 29 ottobre si è tenuto un incontro con Alpitour, richiesto dall’azienda per le vie brevi.
Siamo stati informati di alcune scelte che vanno a modificare l’organizzazione del settore vendite, e la vendita di un prodotto specifico (Jeans) via web.
Il rapporto commerciale con le agenzie, fino al 31 di ottobre, era tenuto dai trade account (venditori), che tenevano il rapporto diretto con le agenzie di viaggio, sulla base di u territorio assegnato. Una parte delle vendite era affidata ai così detti “telesales” di territorio e di canale, che si occupavano di agenzie assegnate, telefonicamente.
L’azienda ha deciso, pur avendo avuto ottimi risultati dai telesales, di riorganizzare il settore:

    potenziare il numero dei “trade account”, eliminare la figura dei telesales di territorio, mantenere i talesales di canale, trasferendo quest’ultima funzione a Torino.

Questa riorganizzazione che è operativa da oggi, 02 novembre, coinvolge 3 persone su Milano, che saranno ricollocate all’interno, 3 su Padova, 4 su Bologna e 4 su Roma.
L’azienda ha proposto un piano di ricollocazione che prevede, per alcuni il passaggio al ruolo di trade account, per altri il trasferimento su Milano, o Torino , o Cuneo.
La suddetta riorganizzazione sarebbe necessaria, a detta dell’azienda, perché, pur avendo avuto ottimi risultati dal lavoro dei telesales, il 91% del fatturato è frutto del lavoro dei trade account e quindi si è deciso di potenziare questa attività.
Ovviamente abbiamo contestato la scelta di mettere le OO.SS davanti ad un fatto compiuto, senza dare il tempo di aprire un confronto.
Abbiamo preso atto delle proposte di ricollocazione, chiedendo di valutare altre soluzioni che evitino i trasferimenti (ricollocazioni all’interno, part time, passaggio ad altre mansioni, ecc.). Per valutare le possibili soluzioni abbiamo chiesto all’azienda di avere più tempo a disposizione.
Il prodotto Jeans, venduto esclusivamente via web, vede coinvolti 5 lavoratori, che l’azienda ha deciso di trasferire a Torino, “per creare le opportune sinergie” con i lavoratori che vendono altri due prodotti web: Volando e Carambola, ed operano su Torino.
Anche su questa scelta abbiamo chiesto di valutare altre soluzioni, quali, ad esempio, la possibilità di creare sinergie attraverso processi formativi, mantenendo ai lavoratori la stessa sede di lavoro.
Infine, abbiamo chiesto di sospendere la decisione che avrebbe dovuto vedere operativi i trasferimenti già a partire da oggi, per avere il tempo, in un apposito incontro, di valutare ed individuare soluzioni alternative.
A tale scopo, dopo una lunga e complessa discussione, abbiamo sottoscritto il verbale di incontro che trovate in allegato. Il prossimo incontro si terrà a Torino il giorno 16 novembre 2010, alle ore 14.00, presso la sede dell’Unione Industriali, Via Vela 21/b.

p. La FILCAMS Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi

- Verbale incontro